Coppa del Chianti Classico, gli organizzatori attendono lo start

La 41^ edizione della gara automobilistica è fissata al 27 settembre. Organizzatori fiduciosi che possa regolarmente svolgersi

Saranno quattro le gare del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche 2020. La giunta sportiva dell’ACI ha approvato il calendario rimodulato dopo l’emergenza COVID-19 e tra queste quattro non poteva mancare la Coppa del Chianti Classico che vedrà il suo svolgimento per la 41^ edizione il 27 settembre.

Gli organizzatori stanno presentando tutte le richieste agli organi territoriali interessati e siamo fiduciosi che la gara avrà il suo regolare svolgimento e dai sondaggi fatti tramite i Social i piloti e gli appassionati sono pronti per essere partecipi di questa competizione che rappresenta per l’automobilismo sportivo delle gare in salita riservate alle auto storiche uno dei più importanti appuntamenti in Italia e in Europa per la sua validità per il FIA HHCC Historic Hill Climb Championship e per il CIVSA Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche e per la splendida cornice in una tra le più belle e affascinanti strade del Chianti, in un paesaggio tra viti e olivi riconosciuto tra i più belli del mondo. Una gara in salita riservata alle autostoriche ai vertici Europei e Italiani che ogni anno vede la partecipazione di numerosi piloti pronti a darsi battaglia sugli 8,000 km. che dal Molino di Quercegrossa portano a Castellina in Chianti e la numerosa partecipazione vuole essere anche un incentivo e un aiuto per le attività economiche della zona che basate in larga parte sul turismo hanno visto un lungo periodo di Stop e vogliono vedere invece la parola Start. Per gli organizzatori pensare, preparare e poi fare una gara è oggi un grosso impegno per qualsiasi tipo di competizione e tutte le persone che ruotano intorno all’organizzazione hanno il loro compito che svolgono nel migliore dei modi facendo muovere persone, mezzi, idee, progetti e strutture che a lungo bloccate vogliono vedere anche loro nuovamente la parola Start.

“Qualsiasi sport sta tornando a muoversi nei propri Campionati e, sempre nel rispetto delle disposizioni di legge impartite, siamo pronti a tornare a gareggiare anche nel nostro settore che ha visto e vedrà protagonisti piloti, preparatori, scuderie e appassionati del mondo dello sport dell’auto” affermano gli organizzatori.

Non resta che attendere che si abbassi la bandiera tricolore per far partire il primo pilota nella 41^ Coppa del Chianti Classico che Sabato 26 settembre vedrà lo svolgimento delle prove e Domenica 27 settembre la gara.