Costringe il fratello minore a spacciare droga

Storie di disagio minorile: minorenne costringe il fratellino a spacciare marijuana, ragazzina organizza uno scippo

Storie di disagio minorile. Due arresti in Valdelsa raccontano due situazioni che hanno coinvolto e portato all’arresto due minorenni, rispettivamente per spaccio di droga e per uno scippo. Sono stati i Carabinieri di Poggibonsi e di Colle val d’Elsa a portare a termine le due operazioni che non rappresentano un allarme sociale, ma certo evidenziano forme di disagio impensabili fino a qualche tempo fa nelle nostre zone.

La prima operazione ha portato alla scoperta di una grave situazione familiare, in cui un fratello maggiore costringeva di fatto il minore a spacciare droga. L’azione è partita dal minore che ha denunciato alla propria professoressa, dopo alcune segnalazioni ai servizi sociali, di essere costretto a spacciare marijuana per conto del fratello maggiore, anch’egli minorenne. Ha portato un piccolo quantitativo di droga a scuola e lo ha mostrato all’insegnante. Sono stati attivati i servizi sociali e i Carabinieri, che hanno perquisito l’abitazione e trovato due chili di marijuana, arrestando il fratello maggiore e mettendolo a disposizione del tribunale dei minori di Firenze, mentre il fratello minore è stato affidato ai servizi sociali e allontanato dunque dalla famiglia. L’indagine dell’Arma prosegue per individuare chi ha venduto la droga al minore.

Nella seconda operazione una ragazza minorenne ha dato vita ad uno scippo nella zona Vallone a Poggibonsi, anche con l’aiuto di un coetaneo: è stata arrestata ed affidata al Tribunale dei Minori.

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due