Ecobonus 110%: ecco cosa prevede

Le principali misure previste per il Superbonus al 110% per l’efficientamento energetico delle abitazioni.

La Legge n. 77 è ufficialmente in vigore dal 19 Luglio e converte con modificazioni il Decreto Rilancio.

Il cosiddetto “Ecobonus 110%” è una delle misure più incisive in essa contenute e punta a sostenere e incentivare interventi di riqualificazione energetica degli edifici aumentando la quota potenziale degli sgravi al 110% da recuperare in cinque anni (i passati decreti prevedono sgravi più bassi e da recuperare in 10 anni).

Tali agevolazioni fiscali vengono riconosciute per le spese di efficientamento energetico sostenute e documentate dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a patto che gli interventi eseguiti migliorino l’efficienza dell’edificio di almeno due classi energetiche.

I principali interventi di efficientamento indicati comprendono l’isolamento termico dell’involucro dell’edificio e la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.
Realizzare uno di questi interventi permette di estendere tale detrazione anche ad altri lavori di efficienza energetica, come ad esempio l’installazione di impianti solari fotovoltaici e i relativi sistemi di accumulo, l’installazione di colonnine la ricarica di veicoli elettrici e altri interventi di efficientamento energetico già previsti da precedenti normative.

Il contribuente che effettuerà uno degli interventi compatibili col Superbonus 110 potrà usufruire della detrazione scegliendo tra detrazione fiscale diretta dall’imposta Irpef, sconto immediato in fattura oppure cessione del credito.

In attesa delle linee guida dell’Agenzia delle Entrate è comunque certo che gli interventi di efficientamento energetico dovranno essere certificati con l’A.P.E. (attestato di prestazione energetica) da eseguire prima e dopo gli interventi per attestare il miglioramento della classe energetica.

Per approfondimenti https://ecobonus110toscana.it/ecobonus-110-cose-e-come-si-accede/