Fondazione Mps e Vezua: collaborazione per la valorizzazione sociale e ambientale

Il primo terreno è già stato acquistato da Vezua a Monteroni d'Arbia e verrà piantumato nel mese di Aprile

Vezua, la piattaforma dove è possibile vendere e comprare prodotti ecologici, etici e consultare annunci di servizi, aziende e professionisti della green economy e che crea valore sociale ed ambientale dando nuova vita agli ecosistemi forestali, ha stretto una collaborazione con la Fondazione MPS. Insieme, Vezua e Fondazione MPS lavoreranno a stretto contatto per la valorizzazione sociale e ambientale e lo sviluppo sostenibile del territorio attraverso progetti che comprendono il supporto di aziende e professionisti locali ecosostenibili che potranno inserirsi all’interno della piattaforma Vezua, l’aumento della consapevolezza verso problematiche legate al cambiamento climatico, il coinvolgimento delle comunità in attività sociali inerenti ai temi della green economy e ai progetti di riforestazione di Vezua e la valorizzazione del territorio e del paesaggio.

Questi progetti saranno supportati e portati avanti anche attraverso interventi già attivi della Fondazione come i programmi sCOOLFOOD Per un futuro di tutto rispetto, che promuove percorsi di educazione allo sviluppo sostenibile nelle scuole, ed IKIGAI, per il sostegno di progetti individuali di crescita professionale e start up di Siena, oltre all’Alleanza Territoriale Carbon Neutrality Siena, promossa e condivisa con altre istituzioni locali

Mentre l’Europa punta a raggiungere la carbon neutrality entro il 2025, in provincia di Siena, grazie a questo progetto, le emissioni di gas serra sono state totalmente compensate dagli assorbimenti di CO2 già dal 2011 e l’alleanza tra Vezua e Fondazione MPS vuole portare un ulteriore contributo aggiuntivo.

“Collaborare insieme alla Fondazione MPS per avere un impatto positivo sul nostro territorio, dalla provincia di Siena alla Toscana in generale, è un traguardo molto importante per Vezua – affermano i due giovani co-founder senesi, Francesco Salvi e Giulia Faleri – Siamo sempre stati spinti dalla convinzione che, per consegnare un mondo migliore alle future generazioni, bastano scelte consapevoli e buone abitudini che possono portare a un progresso sociale, economico ed ecologico più equo. Grazie a questa importante collaborazione locale, anche noi, possiamo dare un contributo al miglioramento della situazione ambientale del nostro territorio”.

Il Marketplace, realizzato ad ottobre 2020, ha un’anima decisamente green: Vezua, infatti, ricrea ecosistemi forestali per la tutela dell’ambiente grazie alla devoluzione di una parte dei ricavi ottenuti da vendite e acquisti dei prodotti e servizi ecosostenibili presenti sulla piattaforma. Si tratta di vari tipi di strati boschivi che comprendono alberi ad alto fusto, arbusti e piante erbacee, con particolare attenzione alle specie vegetali che danno un grande contributo all’impollinazione.

Il Giardino Boschivo Vezua rappresenta una fusione tra bosco e giardino fiorito, ovvero un’area dall’aspetto gratificante ed esplorabile senza un percorso preciso, nel quale uomo e natura si trovano a stretto contatto, sempre nel rispetto di essa; un luogo accogliente sia per gli insetti impollinatori che per altri animali selvatici, i quali troveranno riparo e sostentamento grazie ai vari tipi di piante.

Il primo terreno è già stato acquistato da Vezua a Monteroni d’Arbia, in provincia di Siena e verrà piantumato nel mese di aprile.

Vezua è anche un sito a impatto zero. I server della piattaforma, infatti sono alimentati al 100% da energie rinnovabili.