Fondazione Mps: transazione con Deutsche Bank su Santorini, incassati 17.5 milioni

Presidente Rossi: “Risultato che dà sollievo rispetto a una grave ferita”

Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Deutsche Bank hanno siglato un accordo “transattivo a saldo e stralcio in relazione al procedimento in corso innanzi al Tribunale di Firenze, nei confronti di Antonio Vigni e della stessa DB, relativo alla operazione di finanza strutturata denominata ‘Operazione Santorini’. Rimane “invece ferma e impregiudicata l’azione nei confronti di Antonio Vigni”. Il valore complessivo dell’accordo ammonta a 17,5 milioni di euro.”L’accordo, raggiunto anche sulla scorta delle valutazioni di autorevoli giuristi, giunge dopo una lunga e complessa vicenda processuale e rappresenta per la Fondazione Mps un importante risultato, che dà sollievo rispetto a una profonda ferita, di tutta la comunità senese”, dichiara Carlo Rossi, Presidente della Fondazione.

“Continuiamo a seguire con lo stesso impegno le altre azioni risarcitorie che continuano ad andare avanti”.”Questo è davvero un risultato storico per la Fondazione perché, dopo che negli ultimi tre anni abbiamo dedicato tempo e risorse a una lunga vicenda legale, rappresenta un segno concreto e un primo ristoro del suo patrimonio profondamente depauperato dalle vicende finanziarie del passato”, conclude Davide Usai, Direttore generale della Fondazione.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca