Giani: “Giro d’Italia vetrina dei territori, a Montalcino una delle tappe clou”

Il punto del presidente della Regione: "La campagna vaccinale sta andando bene dopo una fase di incertezza, ora la Toscana è una delle regioni top"

A Montalcino per l’arrivo dell’11esima tappa del Giro d’Italia, il presidente della Regione Toscana ha commentato il passaggio della carovana rosa tornando poi sul tema della vaccinazione, il giorno dopo la visita del generale Figliuolo.

“Un appuntamento, questo del Giro – afferma Giani – che trova in Montalcino una delle tappe clou, da un punto di visto del modo in cui la carovana è vetrina dei territori. Oggi tocca uno dei luoghi più belli, con una offerta paesaggistica e turistica unica. Qui trova riferimento alle sue origini, allo sport della fatica e dell’autenticità dei rapporti. Significa una voglia di ripresa. Lo sport è positività, il Giro è uno spot per le nostre bellezze”

La campagna vaccinale: “Sta andando bene dopo una fase di incertezza, ora la Toscana è una delle regioni Top – afferma con orgoglio – abbiamo coperto 300 mila persone con fragilità, abbiamo superato il muro del milione e 750 mila dosi, mentre fra gli over 80 siamo secondi in Italia. Al generale Figliuolo volevo mostrare non solo l’aspetto della prevenzione ma anche della cura. Penso all’esperienza senese di TLS, con l’anticorpo monoclonale. Figliuolo si è reso conto quanto sarà importante quando sarà industrializzato”.