Il gruppo britannico Arrow Global interviene nel salvataggio di Sansedoni Spa

Aumento di capitale di 5 milioni di euro e 13 milioni di nuove risorse con l’apporto della Fondazione Mps

Arrow Global, asset manager inglese specializzato nel settore distressed e NPL, tramite le
proprie controllate italiane Europa Investimenti e Sagitta SGR, è intervenuta nella domanda di concordato
preventivo in continuità – depositato presso il Tribunale di Siena lo scorso 26 giugno – dalla Sansedoni Siena
S.p.A., storica società immobiliare senese partecipata dalla Fondazione Mps(67%), Banca Mps(21,8%) e dalla
cooperativa emiliana Unieco (11,2%).

Grazie all’intervento del gruppo Arrow, la proposta di concordato, qualora approvata dai creditori e
omologata dal Tribunale, consente di dare certezza (sia nei tempi che nelle modalità) alla ristrutturazione del
debito e alla migliore valorizzazione del suo patrimonio immobiliare. L’operazione prevede un aumento di
capitale della società di 5 milioni di euro realizzato da parte di Europa Investimenti, mentre Sagitta SGR
istituirà un fondo chiuso tramite il quale gestirà gli immobili di proprietà della Sansedoni e le cui quote
saranno sottoscritte dagli istituti bancari creditori della Sansedoni tramite conversione dei propri crediti
ipotecari, nonché l’apporto di nuove risorse finanziarie per complessivi 13 milioni di euro, garantiti dalla
Fondazione MPS (3 milioni) e da Arrow Global (10 milioni) da destinare principalmente alla realizzazione di
capex sugli immobili.

L’operazione mira a preservare l’esistenza e la continuità su Siena della Sansedoni, una realtà storica e di
grande rilevanza per il territorio toscano e nazionale sia per le specifiche competenze tecniche che per il suo
track-record nel settore immobiliare. L’intervento di Arrow Global contribuirà a sostenere il piano di
ristrutturazione e i livelli occupazionali della società e ne valorizzerà il patrimonio immobiliare a beneficio dei
creditori.

Stefano Bennati, AD di Europa Investimenti afferma che “L’attività di Europa Investimenti consiste nella
capacità di affrontare con proattività, perspicacia e creatività, operazioni di investimento nell’ambito dei
distressed asset e delle situazioni complesse, di natura immobiliare o aziendale. Siamo convinti che
l’operazione di ristrutturazione della Sansedoni porterà la società a recuperare valore in breve tempo”.
Per Carlo Rossi, Presidente della Fondazione MPS, “si tratta di un investimento a salvaguardia dello sviluppo
economico e dei livelli occupazionali del territorio senese che auspichiamo si realizzerà pienamente con
l’approvazione del concordato. La Fondazione è fortemente impegnata a sostenere la continuità di Sansedoni
e ne è dimostrazione l’ulteriore impegno, anche finanziario, assunto per la realizzazione del piano elaborato.”
“il DNA di Sagitta è quello di porsi come gestore professionale ed istituzionale in situazioni complesse –
Dichiara Claudio Nardone, amministratore delegato di Sagitta SGR – nelle quali contribuire a liberare il valore
di asset il cui potenziale è bloccato da situazioni di crisi o procedure concorsuali ovvero il valore di liquidazione
in tali procedure sarebbe fortemente penalizzante per i creditori. Il fondo ideato per Sansedoni, rientra nel
nostro prodotto “Solution Fund”, che consente la migliore gestione e valorizzazione di crediti “UTP single
name” delle banche.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due