Il pagamento della sosta negli stalli di Siena Parcheggi avviene anche tramite carte di debito e credito

Il sindaco Bruno Valentini ha risposto a un’interrogazione di Pietro Staderini (Sena Civitas)

Il pagamento della sosta dei veicoli negli stalli gestiti da Siena Parcheggi avviene regolarmente con carte di debito e di credito, oltre al contante e alla sostapay. Questo quanto affermato, nella seduta consiliare odierna, dal sindaco Bruno Valentini in merito ai quesiti posti dall’interrogazione di Pietro Staderini (Sena Civitas), sottoscritta anche da Giuseppe Giordano (Movimento Civico Senese) e dal gruppo consiliare Laura Sabatini e Alessandro Trapassi.

Staderini ha richiamato la legge di Stabilità 2016, la quale, per incentivare i pagamenti elettronici, prevede che dallo scorso 1° luglio i dispositivi di controllo della durata delle soste debbano essere predisposti in maniera tale da accettare anche forme di pagamento tramite carte di debito e di credito, oltre al contante. Il consigliere ha chiesto <<quale sia la situazione dei parcometri installati da Siena Parcheggi in relazione alla normativa richiamata e quali garanzie di congelamento delle tariffe siano state adottate per far fronte ai costi tecnici di adeguamento>>.

Il sindaco ha sottolineato come il sistema di gestione e di pagamento di Siena Parcheggi, articolato su 32 parcometri e 19 casse automatiche, sia pienamente rispondente alla legge citata, in quanto, <<oltre all’uso del contante e della card sostapay, contempla modalità di pagamento attraverso carte di debito e di credito, anche ricaricabili>>.

Quanto al costo dei parcheggi, Valentini ha affermato <<che l’Amministrazione, insieme a Siena Parcheggi, sta lavorando per ridurre le tariffe, come già avvenuto per i bollini Aru e avverrà per la Ztl dal 2017, oltre ad aver ridotto il costo per le auto più piccole>>.

Staderini si è dichiarato soddisfatto per quanto affermato dal sindaco.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due