Immobili recuperati, nuovi marciapiedi e strade: approvate variazioni al programma dei lavori pubblici

Consiglio Comunale approva importanti variazioni al programma triennale dei Lavori Pubblici

Approvato dal consiglio comunale il programma triennale dei Lavori Pubblici. Come ha illustrato l’assessore ai Lavori Pubblici, le variazioni più significative riguardano l’adeguamento del piano al cosiddetto “Bando per le periferie” al quale l’Ente ha partecipato insieme ad altre 120 realtà territoriali, piazzandosi al 39esimo posto.

I nuovi interventi inseriti riguardano una palazzina a Taverne d’Arbia che, una volta ristrutturata, sarà dedicata ad attività relative ai servizi sociali: spazi per anziani e giovani, una sede per il 118 e locali che potranno essere fruiti dall’associazionismo. Costo previsto 2 milioni e 180mila euro.

L’altro, per 2 milioni e 350mila euro, è relativo a un altro immobile che, una volta recuperato, sarà locato all’Università per Stranieri così da ampliare l’offerta formativa dell’ateneo. Si tratta di un ampio magazzino comunale in Passaggio di Doccino, degradato ed inutilizzato, che diventerà uno spazio attrezzato per biblioteca, sale di lettura e studio, inserito in un ampio parco verde.

L’ultimo intervento ha per oggetto la realizzazione di un marciapiede che colleghi la zona di Fontebecci con la località Braccio, per un costo di 265mila euro, da realizzare lungo la Cassia al confine fra i Comuni di Monteriggioni e Siena, dal lato del capoluogo. Lavori, questi, che risolveranno i problemi di pericolosità adesso presenti per i pedoni che percorrono questo tratto di strada, stretta ed al buio. Alcune variazioni, infine, riguardano il passaggio di incarichi a professionisti esterni, in modo da alleggerire il carico di lavoro agli uffici comunali ed accelerare i tempi di realizzazione.

Una progettualità, come ha evidenziato il sindaco, che ridarà energia e vivacità al nostro territorio perché si tratta di lavori di forte interesse collettivo. Entro maggio, ha informato il primo cittadino, il Governo dovrebbe emanare i relativi decreti per i finanziamenti. Previsto, inoltre, il completamento del marciapiede in via Aretina al fine di permettere una sicura percorribilità pedonale fino ai Due Ponti. Un lavoro, questo, inserito all’interno del programma dedicato alla via Lauretana.

Si è parlato anche della strada di Terrenzano – Belcaro, interessata da due gravi frane, la prima delle quali è in via di sistemazione, grazie ad un finanziamento di 500mila euro da parte della regione su fondi per il dissesto idrogeologico. Sulla seconda frana, causata dallo smottamento del terreno, è prossimo il progetto definitivo, del valore di 5-600 mila euro ed il Comune stipulerà un apposito mutuo per appaltare anche questi ulteriori lavori.

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due