Inaugurato il by pass del Galluzzo

Il by pass del Galluzzo permetterà una migliore viabilità

Dopo un’attesa lunga 25 anni, con una cerimonia alla quale hanno partecipato anche i ministri delle Infrastrutture Graziano Delrio e dello Sport Luca Lotti e l’ad di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci, è stato tagliato il nastro per l’apertura al traffico del bypass del Galluzzo, opera che rappresenta il prolungamento della superstrada Firenze-Siena con la via Cassia.

L’opera rientra nei lavori per la terza corsia dell’A1 nel tratto fiorentino. Il tracciato, che ricade nei comuni di Firenze e Impruneta, si sviluppa per una lunghezza di 4 chilometri e comprende tre gallerie e un viadotto, per un investimento di 60 milioni di euro.

I lavori hanno avuto inizio negli anni ‘90 venendo poi più più volte sospesi fino alla definitiva ripresa nel 2014. L’inaugurazione ha comunque prolungato fino al pomeriggio l’attesa degli automobilisti. Il traffico infatti è rimasto chiuso per permettere le fasi ufficiali della cerimonia alla quale hanno partecipato tantissime personalità. Presente anche il sindaco Bruno Valentini.

II nuovo tratto di superstrada ha inizio nella SS2 (Cassia) con la nuova rotatoria su via Senese in corrispondenza dell’intersezione con via delle Bagnesi. Il tracciato supera poi con un rettifilo in galleria naturale il rilievo delle Romite (galleria Le Romite, lunghezza di 255 metri), e si riallaccia a Via delle Bagnese con un’altra rotatoria consentendo di alleggerire il traffico su un tratto di viabilità locale caratterizzata da tornanti molto stretti. Dall’allacciamento con Via delle Bagnese il tracciato prosegue con una curva di raggio di 175 metri lambendo ai piedi il promontorio di Rocca Pilucco e al termine della curva supera in rettifilo l’incisione valliva della Greve caratterizzata dalla presenza del relativo alveo di larghezza pari a circa 40 metri e della connessa area golenale pianeggiante con un ponte a sezione mista acciaio-calcestruzzo a tre luci, pari rispettivamente a 30 metri, 45 metri e 30 metri, per una lunghezza complessiva di 105 metri e con 6 manufatti ad arco per uno sviluppo di altrettanti 95 metri circa. Oltre la spalla lato Siena del Ponte sulla Greve il tracciato prosegue in sotterraneo con la galleria naturale Poggio Secco caratterizzata da uno sviluppo di 1.231 metri. Proseguendo oltre l’imbocco lato Siena della galleria Poggio Secco il percorso supera la piccola incisione valliva con la galleria naturale denominata Del Colle, di lunghezza di 660 metri. Oltre la galleria Del Colle è stato realizzato uno svincolo complesso a due livelli per la connessione completa della superstrada Firenze – Siena con la rotatoria esistente ubicata di fronte al piazzale di esazione autostradale di Firenze Impruneta (ex Firenze Certosa).

“Oggi è un gran giorno per la viabilità che collega Firenze a Siena”. Lo hanno detto i consiglieri del Partito democratico Stefano Scaramelli e Simone Bezzini commentando l’apertura ufficiale del bypass del Galluzzo, il prolungamento della superstrada Firenze-Siena con la via Cassia, che garantirà un notevole miglioramento della viabilità in entrata e in uscita da Firenze. “Diciamo grazie a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di quest’opera – aggiungono Stefano Scaramelli e Simone Bezzini – la Regione e il Governo in primo luogo. Oggi si porta a casa un grande risultato che fa fede all’ impegno preso all’inizio del mandato e che è  in linea con l’accordo fatto con Anas e Autostrade sulle priorità. Grazie  al prolungamento della superstrada – concludono i due esponenti del Pd in Consiglio regionale – gli automobilisti tireranno un sospiro di sollievo riducendo notevolmente i tempi di percorrenza”.

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due