Le innovazioni senesi nel campo della robotica alla fiera di Las Vegas

Il professor Prattichizzo racconta a Siena Tv le novità della startup Sixto e Weart che hanno elaborato tecnologie per persone con paresi alle mani ed indossabili

Le innovazioni nel campo della robotica made in Siena, arrivano alla fiera di Las Vegas con due Startup, grazie al lavoro di SirsLab, del dipartimento di ingegneria informatica dell’Università di Siena, guidato dal professor Domenico Prattichizzo, punto di riferimento del Siena Robotic and System Lab.

“Ci sono due startup,  Weart e Sixto – spiega Prattichizzo a Siena Tv – che nascono dalle idee sviluppate nel nostro laboratorio di robotica, diventate brevetti e acquisiti da due aziende. Sixto è una implementazione che troveremo nei banchi dei negozi da poter comprare, ausilio che consente a persone con paresi di poter afferrare oggetti. Weart si occupa invece di tecnologie indossabili legate al tatto, che si inseriscono mercato della realtà virtuale e aumentata, e che coprono anche la comunicazione tattile”. Una tecnologia robotica indossabile, un anello che mette in relazione le persone a distanza, attraverso il senso del tatto, provando le loro sensazioni tattili.

“Con questa tecnologia, ad esempio, attraverso braccialetti intelligenti, è possibile guidare da remoto una persona non vedente, senza bisogno di accompagnatore – ancora Prattichizzo  –  O ‘sfiorare’ a distanza una persona cara, per sentire se ha la febbre o se è agitata e le sue pulsazioni sono in aumento, magari per un esame”.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due