Le sardine scendono in Piazza San Francesco: in arrivo anche un big del movimento?

Appuntamento al 16 gennaio, ore 18. Mattia Ciappi a Siena Tv: “Non siamo contro Fusaro o Socci, critichiamo la scelta del Comune di Siena di utilizzare 3mila euro destinati alla tutela dei minori per sovvenzionare una rappresentazione teatrale vera strumentalizzazione politica di un fatto giuridico”

Le sardine senesi si preparano per scendere nuovamente in piazza il 16 gennaio, per protestare contro la decisione del Comune di Siena di sostenere lo spettacolo teatrale di Diego Fusaro sul caso di Bibbiano. A presentare l’evento, che si terrà alle 18 in Piazza San Francesco, è il leader senese delle Sardine, Mattia Ciappi, che ha parlato ai microfoni di Siena Tv.

“Tante persone ci hanno chiesto di partecipare, di esserci, scenderemo in piazza San Francesco il 16 gennaio alle 18, ci saranno tanti libri, tante persone, leggeremo frasi e citazioni, per dimostrare quella che per noi è la vera cultura. Noi non abbiamo niente in contrario all’iniziativa di Fusaro – sottolinea Ciappi – critichiamo la scelta dell’Amministrazione di utilizzare 3mila euro destinati alla tutela dei minori per sovvenzionare una rappresentazione teatrale, vera strumentalizzazione politica di un fatto giudiziario. Contestiamo questo, non Fusaro e Socci nelle loro persone e figure”.

Gli ospiti preannunciati: “Ci saranno personalità del mondo accademico, tra cui Maurizio Boldrini e Alessandro Fo – annuncia Ciappi – e del mondo del volontariato”. Oltre a loro, potrebbe partecipare anche il leader nazionale delle Sardine, Mattia Santori. Ciappi non si sbilancia “E’ in arrivo un big del movimento” rivela.

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due