Home Cronaca Masgalano 2020 offerto dai Goliardi Senesi, nel 2021 tocca agli Archivisti delle 17 contrade
0

Masgalano 2020 offerto dai Goliardi Senesi, nel 2021 tocca agli Archivisti delle 17 contrade

0
0

Le Feriae Matricularum intendono festeggiare i 175 anni dalla rinascita della goliardia: “Aspettatevi una sorpresa”.Gli archivisti puntano alla valorizzazione del patrimonio documentario delle contrade

Il Comune di Siena ha accolto l’offerta per la realizzazione del Masgalano in occasione dei Palii, relativi agli
anni 2020 e 2021: quello del 2020 sarà offerto dalle “Feriae Matricularum” di Siena, quello del 2021 dagli “Archivisti delle 17 Contrade”. I goliardi senesi avevano fatto richiesta in occasione del Palio straordinario del 20 ottobre 2018, mentre gli Archivisti per il 2020, ma entrambi si sono resi disponibili ad offrire il Masgalano anche in anni differenti da quelli richiesti.

In particolare le Feriae Matricularum intendono celebrare il 170° anniversario della battaglia di Curtatone e Montanara che vide protagonisti un manipolo di studenti senesi per contrastare coraggiosamente le forze asburgiche, mentre gli Archivisti delle 17 contrade puntano alla valorizzazione del patrimonio documentario di proprietà delle Contrade e la divulgazione alle future generazioni dell’importanza storica e culturale degli archivi di Contrada.

“Nel 2020 ricorreranno i 75 anni dalla rinascita della Goliardia Senese – affermano i Goliardi –  Non è una data casuale. Al termine della guerra infatti nella nostra città tornò la gioia di correre il Palio, la nostra amata Festa, e tornò a fiorire la libertà. E laddove ci siano la gioia e la libertà, ci siamo sempre stati anche noi. Rinacquero così le nostre piume ed i nostri colori, i nostri errori di gioventù e i nostri ricordi, le nostre amicizie ed i nostri amori..e così andammo avanti per anni ed anni, mentre la città usciva dai suoi giorni più grigi e tornava a splendere. Tanti goliardi hanno saputo portare sul Campo la montura ed i vessilli della propria contrada, e, salutata la gioventù, hanno vissuto il Palio da protagonisti, scrivendo pagine indimenticabili della vita di Siena. Tanti altri si sono semplicemente persi al bar, ma tutto questo è dedicato anche a loro.  Perché mentre dalla Piazza si innalzavano i rulli dei tamburi e i fruscii delle bandiere, noi non abbiamo mai smesso di innalzare i nostri canti di gioia. Per una volta faremo tutto questo insieme, perché siamo lieti di confermare che avremo il grande onore di offrire alla città di Siena il Masgalano dell’anno 2020. Sarà forse un po’ grande, forse un po’ piccolo, forse più lungo che largo (anche se si sa che le dimensioni non contano): sicuramente sarà a modo nostro. Aspettatevi una sorpresa…perché questo non è uno scherzo…Sarà il nostro abbraccio alla più bella delle Città”.