Home Comuni Chiusi Minorenni danneggiano i locali della Stazione Ferroviaria di Chiusi
0

Minorenni danneggiano i locali della Stazione Ferroviaria di Chiusi

0
0

Baby gang smantellata: i complimenti del Questore e del Sindaco di Chiusi per l’operazione conclusa in pochi giorni

Hanno danneggiato dei locali lungo i binari della Stazione Ferroviaria di Chiusi, alcuni dei quali utilizzati anche dalla Polizia di Stato, ma sono stati subito individuati e denunciati.

A finire nei guai una piccola baby gang di minorenni, 4 stranieri e un italiano, tra gli undici ed i tredici anni di età.

Subito dopo i fatti, alcuni giorni fa, il dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Chiusi – Chianciano Terme, Vice Questore Aggiunto Valter Allegria, con la sua Squadra Investigativa ha fatto scattare le indagini.

Le testimonianze raccolte dagli agenti sull’episodio consumatosi in pieno giorno, alle 18 circa, hanno indirizzato da subito gli accertamenti verso alcuni minorenni della zona, già tenuti d’occhio dalla Polizia.

A seguito di alcuni precedenti atti di vandalismo che avevano suscitato un po’ di preoccupazione, era stata infatti disposta un’intensificazione delle misure di vigilanza e controllo, soprattutto all’interno dei parchi cittadini e delle zone limitrofe, con una specifica attività di monitoraggio di alcuni gruppi di giovani. Grazie a questa ulteriore e costante azione di prevenzione sul territorio i poliziotti hanno individuato la piccola banda di giovanissimi, che avrebbe danneggiato i locali senza alcuna apparente ragione e con particolare violenza, scagliandovi contro pietre e cercando di abbatterne la porta con una sbarra di ferro.

Gli accertamenti serrati e le testimonianze raccolte hanno portato ad individuare il gruppo e quindi identificare i giovani che sono stati accompagnati al Commissariato, dove sono stati convocati anche i genitori. Qui, alcuni di loro hanno ammesso di aver preso parte agli episodi di danneggiamento, peraltro svoltisi in più circostante.

I minorenni, stabilmente residenti in Italia con la famiglia, sono stati denunciati quindi e riaffidati ai genitori ignari di quanto successo.

All’apprezzamento espresso dal Questore al dirigente del Commissariato e a tutto il personale operante si è aggiunto il messaggio fatto pervenire dal sindaco di Chiusi Juri Bettollini:

“Un ringraziamento davvero sincero e profondo al Questore Piccolotti, a tutti i suoi collaboratori ed agli agenti coordinati dal Dirigente del locale Commissariato di Chiusi Valter Allegria, per essersi di nuovo distinti per celerità, capacità professionale e discrezione. Un’indagine delicata, questa, perché dopo il tavolo provinciale della sicurezza, che come Sindaco richiesi già qualche settimana fa, è stato condiviso il fatto che tali episodi potessero essere commessi da minori. Aver individuato la baby gang, rea di aver commesso gli atti di danneggiamento a varie strutture, da un lato offre soddisfazione per l’operato delle forze dell’ordine e dall’altro pone un aspetto sociale non trascurabile, proprio perché trattasi di minori. Certo, dovranno essere sanzionati per i loro reiterati errori, commessi a danno della comunità, condividendo tale aspetto con i genitori, ma dobbiamo continuare a potenziare il dialogo e il rapporto, che già esiste tra istituzione, famiglie, scuola e servizi sociali. So che le indagini non si fermeranno; potrebbero esserci ancora altri ragazzi coinvolti, ma nel frattempo, a nome della comunità che rappresento, voglio dire grazie a tutti coloro che hanno collaborato per individuare gli autori di questi atti e soprattutto per averci ascoltato e compreso durante i nostri incontri. Quando la sinergia tra Amministrazione Comunale e Forze dell’Ordine è improntata nella reciproca collaborazione e comprensione, i risultati sono sempre eccellenti, come in questo caso. Bravi!”