Mps: l’Antitrust Ue chiede di dimezzare il personale della Banca

Bruxelles chiede nuove e drastiche riduzioni di personale

Non c’è pace per il Monte dei Paschi, i cui vertici sono impegnati da tempo a redigere un piano industriale che possa soddisfare le autorità europee. Secondo il Financial Times Bce e Commissione sarebbero divise sul caso Monte dei Paschi e il quotidiano Repubblica riporta addirittura che l’Antitrust dell’Unione europea avrebbe chiesto un piano industriale molto più drastico di quello che era stato prospettato in un primo momento.

Scrive infatti Repubblica: “Bruxelles chiede un piano concentrato sulla sostenibilità: quindi nuove e drastiche riduzioni di personale, filiali attive Mps, anche con cessioni, fino a dimezzare la banca”.

Il vecchio piano industriale prevedeva 2600 esuberi nel triennio, con la chiusura di 500 filiali. Non sarebbero stati previsti licenziamenti e gli esuberi sarebbero stati coperti dai pre pensionamenti. Il piano che vorrebbe l’Antitrust punta soprattutto alla riduzione drastica del personale.

Giovedì prossimo è prevista una nuova riunione del cda che potrebbe affrontare il problema del nuovo piano industriale e quindi fornire nuovi numeri sulla riduzione di personale e filiali. Inoltre dovrebbe promuovere il rilancio della raccolta e lo scorporo immediato tramite bad bank interna, dei 28,5 miliardi di crediti deteriorati.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc