Mps: slitta al 30 ottobre il ritorno in Borsa

Il titolo è sospeso in Piazza Affari dal 22 dicembre scorso

Il ritorno alle contrattazioni in Borsa delle azioni Monte dei Paschi di Siena slitta al 30 ottobre, con una settimana di ritardo rispetto alla previsioni. Il ritorno sarebbe dovuto avvenire settimana scorsa, ma l’organo di vigilanza aveva fatto sapere che la valutazione era ancora in corso.

Il titolo è sospeso in Piazza Affari dal 22 dicembre scorso quando, per evitare il fallimento, Siena chiese l’intervento dello Stato con la ricapitalizzazione precauzionale, la procedura che ha ‘rivoluzionato’ la compagine societaria, determinando il controllo del Tesoro sulla banca L’istituto sarà depurato da quasi 29 miliardi di crediti deteriorati, anche se bisogna fare attenzione a uno stock di 13,5 miliardi di crediti dubbi, la cui evoluzione impatterà il trend azionario nei mesi prossimi.

In attesa di conoscere quelli che saranno i tempi del riavvio della quotazione Mps a Piazza Affari, crescono le analisi e i contributi degli analisti sulla convenienza o meno dell’acquisto di azioni Monte dei Paschi. La domanda che tutti gli investitori si stanno ponendo in questi giorni è: conviene comprare azioni Mps in vista del ritorno in borsa del titolo della banca toscana? Secondo Milano Finanza, il principale punto di forza di Monte dei Paschi di Siena è rappresentato dalla pulizia dell’attivo attraverso il deconsolidamento di 28,6 miliardi di euro di non performing loans. E’ invece da monitorare l’evoluzione dello stock dei crediti unlikely-to-pay da 13,5 miliardi, che resterà sui libri della banca dopo la cartolarizzazione. Insomma di elementi certi ce ne sono davvero pochi. Tutto il resto è una variabile da tenere in debita considerazione per capire se conviene o meno comprare azioni Monte dei Paschi.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Siena Motori
Europa Due
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc