Nuovi segni distintivi per la Polizia Municipale

Nuove mostrine nelle divise della Polizia Municipale

A partire da domani, 1° giugno, la Polizia Municipale mette in atto un piccolo cambiamento nell’immagine esterna: via le stelle a sei punte, i rombi e le torri dalle divise per far posto a stellette a cinque punte, “baffi” sulle spalline e al Pegaso della Regione Toscana, mentre la Balzana rimarrà in bella vista su berretti e placche al taschino sinistro.

Non compariranno più, in occasione delle cerimonie ufficiali, le cordelline bianche e nere, che diventeranno argento, mentre quelle argentate degli ufficiali saranno sostituite da altre di colore azzurro. Un adeguamento a quanto previsto dalla normativa regionale sulla Polizia Locale delle divise, o meglio dei segni distintivi della Polizia Municipale dei Comuni toscani.

Gli agenti avranno sulle spalline da zero a tre “baffi”, a seconda dell’anzianità di servizio, mentre scompare la differenziazione, per gli ufficiali, fra tenenti, capitani e maggiori. Tutti gli ufficiali si chiameranno “ispettori”, mentre la loro anzianità in servizio sarà individuata da una barretta orizzontale, portata sopra il taschino sinistro, composta da zero a tre barre verticali, a seconda appunto dell’anzianità nel grado, le quali sono sostituite dal Pegaso regionale nel caso dei titolari di posizione organizzativa.

Una rivisitazione, quindi, nell’estetica senza che nulla cambi nelle funzioni e nei ruoli interni al Comando. In particolare, il Comandante sarà individuabile dalle stellette bordate di rosso e dagli alamari sul colletto che avranno la forma di un pentagono irregolare allungato, mentre saranno rettangolari per tutti gli altri appartenenti al Corpo di Polizia Municipale.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due