Olimpiadi di Tokyo, Garozzo argento nel fioretto: la dedica a Ponte d’Arbia

Il fidanzato di Alice Volpi, battuto da Cheung Ka Long, è rammaricato ma dedica la medaglia alle sue due cittâ, Acireale e Ponte d'Arbia

Daniele Garozzo è argento nel fioretto individuale a Tokyo 2020. L’azzurro ha perso 11-15 la finale con Cheung Ka Long, schermidore di Honk Kong. 

Durante l’incontro, conclusosi sul 15-11, l’italiano si è fatto anche massaggiare per un problema a una coscia. Garozzo non è quindi riuscito a bissare l’oro di Rio 2016.

“Adesso fa molto male, c’è poco da dire”: queste le prime parole di Daniele Garozzo ai microfoni di Raisport dopo la sconfitta nella finale di fioretto individuale. “Ho lasciato troppo il centro pedana ma non avevo le gambe per difendere tutta la pedana – ha detto Garozzo – Cheung Ka Long ha tirato benissimo, ha fatto stoccate importanti. Io avevo dei crampi, un po’ di affaticamento. M’è capitato altre volte. In semifinale ero andato molto meglio”.

Nonostante l’amarezza, Garozzo, fidanzato di Alice Volpi, dedica la medaglia “alla famiglia, a mio fratello, alle mie due città, Acireale e Ponte d’Arbia”.  Un pensiero che ha emozionato la società calcistica della frazione. “Alice Volpi – è il messaggio – è arrivata ad un passo, solo un piccolo passo dalla medaglia olimpica; il suo compagno Daniele Garozzo ha vinto la medaglia d’argento. Alice e Daniele oltre che campioni sono dei ragazzi eccezionali che vivono con noi al Ponte i rari momenti liberi che la loro attività concede. Sentire però Daniele che intervistato ci dedica la sua medaglia ci lascia senza fiato e senza parole ! Campioni veri entrambi, con la forza pura della semplicità e del legame ai rapporti veri. Grazie Alice, grazie Daniele, siamo orgogliosi di voi !”.