Omicidio fornace Laterizi Arbia, la ragazza continua il percorso in comunità

Si è tenuta oggi l’udienza di verifica al tribunale dei minori di Firenze

La 17enne accusata dell’omicidio di Abramo Nagbi, il custode della Laterizi Arbia di Castelnuovo Scalo ucciso con 12 coltellate, prosegue il suo percorso in comunità. Si è tenuta oggi al tribunale di Firenze l’udienza di verifica della messa a prova disposta dal giudice per la giovane, per la quale a luglio è stata sospesa la pena subordinata a un periodo di tre anni da passare in comunità, a favore di un percorso di reintegro sociale che porterebbe, se tutto va per il meglio, all’estinzione del reato. Il legale della minore ha preso atto delle relazioni sul buon andamento dell’iter a livello scolastico e terapeutico, cosa che crea i presupposti per avanzare future richieste.

C.C

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca