Piccole nevicate ad alta quota. Piste aperte tra Appennino pistoiese, Garfagnana e Amiata

All'Abetone aperti sono aperti 12 impianti su 17 e 15 piste. Sull'Amiata per il fine settimana sarà in funzione anche la Seggiovia Cantore a Servizio della Pista Vetta

Una leggera spruzzata di neve alle quote più alte ha imbiancato questa notte (tra giovedì e venerdì) le montagne di Toscana. Un piccolo ritocco coreografico, dal momento che la pioggia è arrivata fin sopra i 1500 metri. Comunque un regalo gradito per il giorno di San Valentino e per quanti vorranno passare il fine settimana sugli sci. Nonostante prosegua un ciclo meteorologico di alte temperature e scarse precipitazioni infatti, grazie alle brevissime finestre fredde (una o due notti consecutive al massimo), si continua a produrre neve e a garantire così la sciabilità nelle località toscane.

Si scia dunque sull’Appennino pistoiese: all’Abetone (www.multipassabetone.it) sono aperti 12 impianti su 17 e 15 piste, inclusi i collegamenti sci ai piedi tra le diverse zone del Comprensorio (escluso il ritorno da Abetone verso Ovovia); situazione buona anche alla Doganaccia (www.doganaccia2000.it) con 3 impianti aperti su 4 e le piste 1 e 2 perfettamente innevate. Sull’Amiata (www.amiataneve.it) già oggi sono aperti il Campo Scuola Macinaie con la Sciovia Jolly e il Campo Scuola Vetta servito dal Tapis Roulant. Per il fine settimana sarà in funzione anche la Seggiovia Cantore a Servizio della Pista Vetta. In Garfagnana prosegue l’apertura del campo scuola al Casone di Profecchia (www.centroturisticoilcasone.it), permettendo così lo svolgimento delle settimane bianche programmate da molte scuole, mentre a Zeri in Lunigiana (www.zumzeri.eu) è aperta una piccola area innevata per il gioco dei bambini.

«Gli sciatori apprezzano i nostri sforzi per mantenere le piste aperte in questa difficile stagione – commentano gli impiantisti toscan i– ma le presenze sono in netto calo».

Ciò nonostante l’impegno non viene meno. « La stagione non è ancora finita – dichiara Daniele Coppi, Presidente del Consorzio Amiata Insieme – e la speranza è sempre quella di poter aprire anche le piste più lunghe. Con grande lavoro da fine dicembre siamo comunque riusciti a mantenere aperti i campi scuola, soprattutto nei fine settimana, e questo consente a tutte le attività della stazione – ristoranti, alberghi, scuole di sci, noleggi – di funzionare».

«I campi scuola in funzione – commenta ancora Roberto Fabiani della scuola di Sci Amiata Ovest, hanno permesso agli Sci Club locali di svolgere le loro attività e va avanti anche il progetto con le scuole del grossetano, che permette a oltre 700 bambini di venire a conoscere la montagna e di passare delle belle giornate sulla neve».

«Noi continuiamo a sperare che la stagione possa concludersi meglio di come è andata fino ad ora – commenta Maurizio Viaggi da Zeri in Lunigiana – e ce la mettiamo tutta per fare apprezzare la nostra montagna. Abbiamo attrezzato una piccola area innevata a disposizione dei bambini, mentre i grandi potranno fare passeggiate anche verso il crinale, da dove in questi giorni si vede il mare, e gustare le specialità al Rifugio. La montagna è sempre bella e invitiamo tutti a venirci a trovare».

Segnaliamo infine qualche appuntamento: alla Doganaccia prosegue lo sci in notturna il sabato dalle ore 18, mentre all’Abetone non mancano attività #oltrelosci, con lo sci alpinismo e le ciaspolate in notturna oltre che le escursioni in e-bike.

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due