Poggibonsi, serata danzante con quasi 200 persone: intervengono le Forze dell’Ordine

Eventi del genere sono espressamente vietati dalla normativa d’emergenza Covid. Sabato sera il blitz; pesante multa per il responsabile dell’associazione sportiva

A seguito di alcune specifiche segnalazioni, gli agenti della la Polizia di Stato, insieme all’Arma Carabinieri, alla Guardia di Finanza e agli agenti del Comando di Polizia Municipale di Poggibonsi, nel fine settimana scorso, sono intervenuti per una mirata ed articolata verifica presso un impianto sportivo di Poggibonsi.

La Polizia Municipale di Poggibonsi, nelle scorse settimane, avuta notizia dell’organizzazione ad opera del responsabile di un’associazione sportiva dilettantistica di serate danzanti effettuate nel fine settimana con la prevista partecipazione di centinaia di persone provenienti da tutt’Italia, ha effettuato i relativi accertamenti, sanzionando il responsabile e diffidandolo formalmente a non effettuare altri eventi, poiché espressamente vietati dalla normativa d’emergenza Covid.

L’uomo, noncurante di quanto rilevato, ha proseguito nell’illecita attività e già venerdì scorso erano giunti da tutta Italia numerosissimi appassionati di quel genere di ballo, disattendendo completamente le prescrizioni impostegli dalla Municipale. Da lì è stato deciso quindi di effettuare un blitz sabato sera, con l’ausilio delle forze di polizia, coordinato dal Dirigente del Commissariato PS di Poggibonsi Vice Questore Gianluigi Manganelli.

L’intervento è stato effettuato a tarda sera, nonostante il cancello della struttura fosse sbarrato con lucchetti e l’alta recinzione. I poliziotti, i carabinieri, i finanzieri e gli agenti della Municipale, hanno quindi constatato lo svolgimento di una vera e propria serata da ballo con la presenza di quasi duecento persone. Non solo, in quell’area, poi, erano state posizionate anche delle bancarelle per la vendita di articoli da ballo (scarpe ed abiti).

Dopo aver provveduto ad interrompere l’evento, hanno apposto i sigilli a tutela dell’area ed hanno multato pesantemente il responsabile dell’associazione sportiva, sia per le specifiche violazioni accertate in materia di normativa Covid, sia per l’inosservanza alle prescrizioni impostegli dalla Polizia Municipale. La Guardia di Finanza ora approfondirà i controlli specifici dal punto di vista fiscale e dell’impianto contabile.