Porta con sè coltello e arma da arti marziali spacciandoli per giocattoli dei figli, denunciato

50enne albanese pregiudicato fermato a Poggibonsi dalla Polizia Stradale durante i controlli straordinari dell’ultimo weekend

E’ di 350 veicoli controllati e 382 persone identificate il bilancio dell’operazione realizzata lo scorso fine settimana dalla Polizia Stradale in Toscana sulle principali arterie della regione. Per l’iniziativa messa in atto per colpire malfattori e guidatori distratti, sono state impiegate 171 pattuglie, che hanno effettuato 108 interventi di soccorso, contestato 190 multe, ritirato 26 tra libretti e patenti, defalcando 311 punti.

In particolare è stata fermata a Poggibonsi una Stilo con a bordo un albanese e un italiano, entrambi di 50 anni e pregiudicati. Il loro nervosismo ha convinto i poliziotti a controllare meglio il mezzo, da cui sono spuntati fuori un coltello a scatto, un punteruolo e un nunchaku, tradizionale arma usata nelle arti marziali. Alla richiesta di spiegazioni lo straniero, che era alla guida, l’albanese, ha farfugliato qualcosa, dicendo che erano solo dei giocattoli dimenticati dai bambini. La Polstrada non gli ha creduto, denunciandolo per porto ingiustificato di oggetti atti all’offesa.

Sabato notte, due equipaggi del Distaccamento di Montepulciano hanno inoltre fermato, rispettivamente a Castelnuovo Berardenga un Tir con targa bulgara condotto da un greco di 60 anni, era diretto a Piombino per scaricare pesce surgelato, ma non era a posto con la revisione. Per poter circolare gli erano stati taroccati i documenti, ma gli agenti se ne sono accorti e hanno denunciato l’autista per falso.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau