Potere al Popolo Siena: “Gsk, nel silenzio licenziati altri 7 operai”

Lo fa sapere Potere al Popolo Siena, informata dal coordinamento spontaneo di lavoratori in somministrazione e precari della GSK.

“Sono altri sette gli operai licenziati nelle scorse settimane da GSK, ma sono previsti già altri”. Lo fa sapere Potere al Popolo Siena, informata dal coordinamento spontaneo di lavoratori in somministrazione e precari della GSK.

Potere al Popolo annuncia che si mobiliterà in settimana davanti alla GSK a Rosia, “anche in solidarietà a questi lavoratori che stanno subendo enormi pressioni da parte dell’azienda” afferma.

“Ci chiediamo se possibile che tutti questi casi si verifichino sempre nello stesso reparto e sempre ad opera della stessa persona – Potere al Popolo riporta la notizia del coordinamento – GSK anche in questo caso non ha offerto nessuna alternativa nei confronti di questi lavoratori, mentre l’azienda incassa cospicui assegni di soldi pubblici dallo stato e dalla regione. I lavoratori in questione erano tutti assunti in base agli accordi sindacali del 2011, equiparati nel contratto al pari dei lavoratori assunti direttamente dall’azienda. Tre di loro in questi anni, hanno cambiato ben tre agenzie di lavoro, in base alle esigenze aziendali, mantenendo sempre analogo status contrattuale. Fino a poche settimane fa quando l’azienda ha sospeso la missione di questi lavoratori. Nei confronti di questi lavoratori e le loro famiglie esprimiamo la nostra solidarietà e sostegno. Rinnoviamo la nostra disponibilità nel supporto legale con i nostri legali convenzionati”.