Presunto abuso di gruppo, l’altro interrogato risponde al gip

Il giovane ha dato la sua versione dei fatti: "Nessuna violenza, ragazza consenziente"

Presunta violenza di gruppo su 21enne, il secondo giovane posto agli arresti domiciliari oggi al tribunale di Siena per l’interrogatorio di garanzia ha deciso di rispondere alle domande del gip Jacopo Rocchi (l’altro arrestato invece aveva preferito avvalersi della facoltà di non rispondere).

Il ragazzo ha dato la sua versione dei fatti spiegando come la ragazza fosse consenziente. La difesa confida adesso che l’indagine chiarisca i fatti ed escluda le ipotesi avanzate. Intanto lunedì è fissato il terzo interrogatorio per il terzo soggetto posto in arresto.