Riqualificazione urbana, 3 miliardi dal governo per i comuni toscani, ma Siena non ha partecipato

Pnrr: l'amministrazione non figura nella graduatoria del bando che ha assegnato risorse a gran parte delle città toscane, ma riferisce di aver partecipato ad un altro bando ministeriale per la rigenerazione urbana con la presentazione di 14 progetti per un ammontare di 20 milioni di euro, di cui attende l'esito

Dal Governo arrivano oltre 3 miliardi a molte città toscane per progetti di riqualificazione urbana, riduzione del disagio abitativo e messa in sicurezza edifici pubblici, nell’ambito del Pnrr.

Il Ministero delle Infrastrutture ha finanziato 271 progetti su 290. Le risorse sono andate ad Arezzo, Pisa, Pistoia, Livorno, Lucca, Massa, Prato, Grosseto, Viareggio, Carrara e a Firenze compresa l’area metropolitana.

Siena però non figura nella graduatoria del
decreto che assegna risorse per riqualificare e incrementare il patrimonio residenziale sociale, rigenerare il tessuto socio-economico, incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini, ed infatti sono sorte in questi giorni numerose polemiche. Tra l’altro il gruppo consiliare “Per Siena” presenterà al riguardo una interrogazione in Consiglio.

Interpellata in merito, l’amministrazione comunale di Siena fa sapere che ha partecipato ad un altro bando ministeriale per la rigenerazione urbana con la presentazione di 14 progetti per un ammontare di 20 milioni di euro, del quale al momento non si conosce l’esito