Sondaggi si, sondaggi no: il dilemma scalda il Pd senese

Presa di posizione anche sulle parole di Farnetani sui candidati al parlamento

Nervosismo palpabile all’interno del Pd cittadino. Il sondaggio telefonico, di cui si parla molto in questi giorni, con domande sul gradimento di Valentini, ha scatenato una serie di prese di posizione, al punto da costringere Giulia Periccioli, Responsabile Organizzazione del PD Unione Comunale Siena, a smentire ufficialmente il coinvolgimento dei democratici locali: “In merito alla notizia dello svolgimento di un sondaggio che avrebbe già coinvolto alcuni senesi, condotto da una società demoscopica che pone domande finalizzate a conoscere l’orientamento elettorale dei cittadini – si legge in una nota – si precisa che questo non è stato commissionato dall’Unione Comunale PD di Siena, né ci risulta sia stato commissionato dai livelli superiori del Partito.- spiega Giulia Periccioli – Poiché in base alla normativa vigente i sondaggi politici elettorali devono essere pubblicati sul sito www.sondaggipoliticoelettorali.it gestito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’informazione è l’editoria, auspichiamo che l’esito dell’indagine venga quanto prima reso pubblico in maniera tale da ricevere informazioni anche sul committente che deve essere obbligatoriamente indicato e riconoscibile”

A meno che il committente non abbia commissionato il sondaggio solo per propria informazione: in questo caso il mittente potrebbe restare misterioso. Ma non è solo il sondaggio a rendere nervoso il Pd, costretto ad intervenire pubblicamente anche sulla carta intestata e sulle modalità per gli iscritti di inviare comunicazioni.

“I comunicati ufficiali contenenti dichiarazioni politiche degli organismi o di dirigenti di questa Unione Comunale vengono inviati esclusivamente da questo account e-mail Partito Democratico Siena Unione Comunale – [email protected] e contengono il logo dell’Unione Comunale PD e l’indicazione della sede – ancora in un’altra nota – I comunicati che invece provengono da account privati inviati dagli iscritti al Partito di Siena in merito ad argomenti inerenti la politica cittadina, sono da considerare a titolo personale e non riconducibili a posizioni ufficiali assunte dal Partito cittadino, anche quando in calce alla firma dell’estensore viene riportato il ruolo rivestito all’interno della stessa Unione Comunale. Riteniamo che tale precisazione possa esservi utile per distinguere subito quelle che sono le determinazioni e le esternazioni assunte ufficialmente dal partito dalle esternazioni assunte legittimamente a titolo personale da qualsiasi iscritto, per offrire una corretta informazione”.

Pone interrogativi il fatto che un partito scelga di prendere le distanze da quello che dicono i propri rappresentanti. A scatenare una nuova  presa di posizione è stato il comunicato di Valentina Farnetani, dell’Unione Comunale, che è intervenuta sulla scelta dei candidati al Parlamento. “La sua è una posizione persona, non quella del Pd”, è stato detto.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca