Home Cronaca Spaccio di droga, Polizia arresta 47enne con mezzo chilo di marijuana

Spaccio di droga, Polizia arresta 47enne con mezzo chilo di marijuana

0
0

La droga era destinata ai giovani: in manette D.D.J, inglese da anni dimorante a Siena

Un arresto per droga a Siena: un 47enne inglese con mezzo chilo di marijuana finisce in manette. Le Volanti della Questura, appena fuori dalle mura, avevano notato un individuo che, con uno zaino a tracolla, camminava veloce verso il centro della città. Insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo che alla vista dell’auto della Polizia ha manifestato un insolito nervosismo, i poliziotti delle Volanti lo hanno subito controllato, costringendolo a svuotare il contenuto dello zaino. I sospetti si sono rivelati esatti: all’interno hanno trovato ben cinque confezioni, da cento grammi l’una, di marijuana, perfettamente etichettata col relativo peso, messa abilmente sottovuoto e termosaldata per impedirne la percezione all’esterno, per un totale di ben mezzo chilo di stupefacente.

L’uomo non ha potuto fare altro che ammettere le sue responsabilità ed i poliziotti, a questo punto, hanno esteso il controllo anche presso la sua abitazione. Qui, in un appartamento del centro, gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno anche rinvenuto il materiale per il confezionamento e la suddivisione in dosi della sostanza stupefacente: bilancino, rotoli di cellophane, buste per il sottovuoto, oltre ad un altro piccolo quantitativo della stessa sostanza.

Al termine degli accertamenti, constatata la flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, l’uomo, D.D.J, un inglese 47enne da qualche anno domiciliato a Siena, è stato tratto in arresto dagli Agenti delle Volanti e condotto presso la locale Casa Circondariale di “Santo Spirito”, a disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Siena. Tale sequestro, che per la città di Siena risulta essere di un certo rilievo, è da ritenersi un duro colpo all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti; tutto lascia ritenere che tale quantitativo di marijuana fosse destinato alla cessione ed al consumo di soggetti, anche e soprattutto di giovani.