Tie break decisivo per l’Emma Villas Aubay Siena contro una mai doma Bcc Castellana Grotte

Emma Villas Aubay Siena soffre ma vince 3-2 davanti ai mille del PalaEstra

Emma Villas Aubay Siena per il secondo fine settimana consecutivo tra le mura amiche del PalaEstra, una Emma Villas che trova la BCC Castellana Grotte dei due ex di lusso Marco Fabroni e Filippo Vedovotto, protagonisti, insieme alla Emma Villas, della scalata alla SuperLega di due anni fa. Uno scontro da alta classifica perché Castellana nonostante non sia partita subito a mille la settimana scorsa ha battuto con un netto 3-0 la capolista Ortona e si trova in sesta posizione a 12 punti, mentre i biancoblu ancora in cerca di punti importanti per la classifica si trovano in quarta posizione a 15 punti.
Il coach avversario Vincenzo Mastrangelo schiera l’ex Fabroni a palleggiare in linea con Morelli, schiacciatori Vedovotto e Moreira, centrali De Togni e Presta, libero De Pandis. Mentre il coach biancoblu Gianluca Graziosi parte con Falaschi a palleggiare, Romanò opposto, laterali Mariano al posto del solito capitan Maruotti e Milan, al centro Zamagni e Gitto, libero Marra.
Parte subito forte la squadra ospite con un Moreira e Morelli sopra le righe, gran servizio e attacchi molto alti che passano sia da prima che dalla seconda linea: 3-8. Alti e bassi, per i ragazzi di Graziosi, fino al 14-16, sempre per gli avversari, quando una buona battuta di Falaschi mette in difficoltà la ricezione avversaria e una free-ball rilanciata nel campo dei senesi viene sfruttata e arriva il primo break importante. Castellana però gioca meglio e tiene il margine, un +3 importante che viene mantenuto anche grazie agli errori in battuta dei padroni di casa. Un grande recupero fino al 24-24 che si spegne con un fallo di doppio tocco di Zamagni e un muro di Morelli subito da Mariano. Quindi 24-26 per Castellana Grotte.
Set che riparte con una grande difesa di Marra, due errori dei pugliesi e un ace di Milan ed è subito 3-0 Emma Villas. Grande scambio e break Emma Villas Aubay Siena segnato da Milan che trova le mani alte del muro di Fabroni-De Togni e porta i padroni di casa sul 9-4. Ulteriore break arriva a metà set dopo alcuni errori in attacco dell’opposto pugliese Morelli e il gran servizio di Sebastiano Milan che segna un ace e il punteggio vola: 16-8 per i padroni di casa, adesso molto in palla e con un altro volto. Il primo set point per i biancoblu arriva dopo un grande attacco di Romanò su Morelli sul 24-15, il set invece si chiude 25-16 dopo un errore al servizio di Moreira.
Terzo set che parte nel segno dell’equilibrio, fino al 4-4 quando arriva un break importante grazie a quattro servizi di Mariano che permettono di rigiocare facilmente e balzare sul 9-4. Una sola squadra in campo per il momento, vale a dire l’Emma Villas Aubay Siena che legge molto bene il gioco avversario e riesce a mettere a terra palloni pesanti fino al 15-6. Cambio in palleggio per la Bcc Castellana Grotte: Quartarone per Fabroni, sostituzione che smuove un po’ le carte e riporta prepotentemente sotto gli avversari a -3, 18-15. Una magia di Falaschi coinvolge il pubblico e merita la standing ovation del PalaEstra grazie ad un morbido colpo a due mani di seconda e riporta a +4 i ragazzi di Graziosi: 21-17.  Set point Emma Villas che arriva dopo una pipe di Milan, in giornata di grazia sul 24-19, set che si chiude sul 25-21 con un’altra magia in palleggio di Falaschi e un attacco in parallela di Romanò.
Confermato nel quarto set il cambio del palleggiatore tra le fila di Castellana Grotte, parte Quartarone al posto di Fabroni, set che comincia all’insegna della parità e la grande qualità al servizio e in attacco di Romanò: 3-3. Arriva un importante break grazie ad una difesa di Zamagni su un attacco di Morelli e il conseguente attacco in diagonale del solito Romanò che regala il +3: 13-10. Contro-break di Castellana Grotte che arriva dopo una murata di Morelli su Milan, un attacco mani-out di Vedovotto e un errore di Milan in attacco sul 16-18. Si spegne la lampadina per i ragazzi biancoblu, ace di Vedovotto sulla riga alla sinistra di Mariano e Castellana mette la freccia per il tie-break: 18-22. E tie break di nuovo al PalaEstra: 21-25 termina il quarto set con un attacco forte di Moreira in posto 6.
Quinto e decisivo set che comincia con le proteste del pubblico dopo un tocco decisamente poco lecito di Morelli, che poi sbaglia l’attacco direzionandolo 2 metri fuori: 1-0 Emma Villas, che però subisce subito il break avversario che vola direttamente sul 1-3 dopo alcuni errori e disattenzioni. Romanò di nuovo al servizio firma il contro-break: 5-3  anche grazie al muro molto positivo di Falaschi. Marra insuperabile in difesa, regala il break per il cambio campo, una difesa eccezionale che porta all’attacco fortissimo di Romanò dalla seconda linea e quindi, cambio campo sull’8-5. Muro di Milan su Vedovotto che regala l’ovazione del PalaEstra: 13-9, ma la partita è molto tesa anche a causa delle proteste prolungate della panchina avversaria, in modo particolare di Fabroni, l’ex di turno. Match point che arriva dopo un attacco fortissimo di Zamagni: 14-11. Vittoria Emma Villas Aubay Siena che arriva con l’attacco del migliore indiscusso Yuri Romanò, che si divide il premio MVP con Romolo Mariano che segna così il 15-12 e porta in cascina 2 importanti punti per la classifica.

Lorenzo Agnelli

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due