Trail delle Mura, ecco il programma della due-giorni divisa tra sport ed eventi culturale

Nella presentazione di stamani nel Palazzo Strozzi Sacrati di Firenze tutti gli eventi all’insegna della scoperta di luoghi e sapori tra le mura di Siena

La presentazione del primo “Trail delle Mura” di questa mattina ha offerto uno sguardo molto più approfondite su un progetto di una due-giorni fin da ora complesso ed ambizioso. Gli organizzatori sono intenzionati a far vivere ai partecipanti la città, attraversando i luoghi più famosi e caratteristici all’interno delle mura, ma anche gli angoli meno conosciuti e le aree verdi al centro di un attualissimo progetto di recupero e di “ripulitura” ad opera di associazioni di volontariato, al fine di renderle fruibili a cittadini e visitatori.

Le mura della città si pongono quindi come nuovo collante per innescare fenomeni di attrazione sul territorio all’insegna della scoperta di luoghi, valli, e istituzioni con incontri formativi e possibilità di gustare e assaporare quanto di meglio un territorio ha da offrire diventando ulteriore momento di aggregazione socio culturale per un indotto locale e benessere attraverso lo sport.

Una due-giorni che trova il plauso di Stefania Saccardi, assessore al diritto alla salute, welfare e sport, che non ha potuto presenziare alla conferenza stampa ma ha voluto comunque far giungere il suo saluto agli organizzatori: “Ben venga dunque la prima edizione di questo “Trail delle Mura” città di Siena, che si aggiunge alle corse, camminate, passeggiate che percorrono tutta la Toscana e che hanno il pregio di contribuire a mantenere in salute i nostri cittadini, e anche di far conoscere i tanti aspetti culturali e naturali della nostra regione”.

Sabato 9 dicembre sarà allestita una zona ‘expo’ nella cornice universitaria di San Francesco dove, oltre ad essere consegnati pacchi gara e pettorali, i partner potranno esporre i loro prodotti/servizi. A questa iniziativa sarà connesso un momento formativo accademico di incontro con gli studenti per far conoscere le realtà imprenditoriali e le professioni che esistono e ruotano intorno al mondo della corsa e di iniziative come questa a livello nazionale e internazionale.

Il cuore degli incontri al sabato sarà quello condotto con il professor Saverio Battente del Dipartimento di Scienze Sociali Politiche e Cognitive, Corso di Aggiornamento professionale operatore delle Società Sportive, sul tema ‘Legacy sportiva come volàno per il territorio’. Durante tutta la giornata ci saranno i percorsi ‘culturali’, ovvero passeggiate con 6 percorsi su tutto il territorio della gara del giorno successivo, condotti da guide specializzate di Fergait a cui parteciperanno attivamente le Contrade che si troveranno sul percorsi e che apriranno i loro spazi, Società o Musei.

Domenica 10 dicembre avrà invece luogo la gara vera e propria, con due percorsi di 10 e 17 km e la passeggiata ludico motoria. Partenza e arrivo sono stabiliti in Piazza del Campo e verrà aggiunto anche un percorso di passeggiata culturale al sabato che permetterà agli interessati di godere a pieno della città e delle sue offerte in base ognuno alle proprie capacità e disponibilità fisiche e temporali. Questa in particolare verrà svolta con l’accompagnamento di guide specializzate e approfondimenti con professionisti di settore che si soffermeranno in punti strategici del percorso.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due