Home Di cosa parlare a cena Trani: “Accettiamo le critiche costruttive ma non gli insulti personali”

Trani: “Accettiamo le critiche costruttive ma non gli insulti personali”

0
0

Il  vice presidente della Robur dopo il ko interno dei suoi con la Carrarese

Nel post gara di Robur-Cararese ha parlato anche il vice presidente Federico Trani: “Mi faccio portavoce di mia madre e della società, voglio essere chiaro sin da subito, la squadra è nuova, il mister è nuovo, e stiamo iniziando un percorso, con la finalità di portare la squadra al massimo delle sue potenzialità. Per far si è importante che tutte le componenti vadano nella stessa direzione. Accettiamo quindi la critica, se questa è però positiva, ed ha una finalità positiva. Siamo molto dispiaciuti della gara odierna, ma stiamo lavorando con impegno e dedizione per far qualcosa di positivo, è importante però far capire a chi ci segue e tiene al bene del Siena, che può aver senso criticare l’operato, ma non ha assolutamente senso muovere critiche a livello personale e familiare. I giocatori, lo staff, i dirigenti, non sono robot, ma sono persone che hanno dei sentimenti e delle famiglie alle spalle. La società accetta quindi critiche sull’operato ma non accetta critiche che possono offendere la dignità delle persone, perché le critiche volte a livello personale sono sgradevoli. Se si vuole il bene del Siena, bisogna tutti quanti mettere in condizione i giocatori di compiere un percorso ed una crescita individuale e di collettivo che possa dare risalto a tutto il loro potenziale. Siamo qua a spendere tempo, denaro e fatica, per fare il bene del Siena, è quindi in tal ottica che accettiamo le critiche costruttive, ma non accettiamo le offese rivolte a livello personale, perché un atteggiamento del genero è soltanto lesivo nei confronti dei giocatori, e ciò purtroppo accade già prima del fischio finale. E’ anche giusto a fine partita dare sfogo alla propria frustrazione, fischiare e criticare l’operato della squadra e della società, ma siamo alla terza giornata di un campionato che è appena iniziato e questo atteggiamento è lesivo nei confronti e nell’interesse di tutti coloro che hanno a cuore la Robur”.