Truffa migranti, Vigni (Sinistra per Siena): “Accoglienza speculativa evidente, colpire chi usa questi soggetti per attività non trasparenti”

Il candidato sindaco a Siena Tv: “I 37 euro sono una esagerazione, dobbiamo integrarli al meglio perchè sarebbero una ricchezza per Siena”

Il candidato sindaco di Sinistra per Siena Alessandro Vigni ha commentato il caso della truffa dei migranti nel senese, portando le sue proposte al problema: “Chi si scandalizza per un eccesso di immigrazione – ha detto ai microfoni di Siena Tv – dovrebbe farlo anche riguardo le speculazioni evidenti in atto sui richiedenti asilo, era una situazione conosciuta da tempo, già segnalata da molti nostri candidati. Sull’accoglienza è in atto una chiara speculazione, non esiste che si spenda 37 euro per ogni singolo soggetto: per risolvere la situazione dobbiamo fare delle analisi delle loro pratiche con meno burocrazia, e le forze dell’ordine dovrebbero agire con più forza per colpire chi li usa per attività non trasparenti. Basterebbe seguirli dopo un accattonaggio magari, e vedere da chi sono orchestrati. Molti migranti sarebbero una ricchezza per Siena che è una città che invecchia e non ha più tante persone abili ad attività manuali”.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau