Ufficiale la candidatura di Danilo Maramai con Patto Civico per San Quirico

Maramai: “mi metto al servizio della comunità e di supporto ai tanti giovani che mi accompagnano in questo percorso, che saranno gli amministratori di domani”

Arriva l’ufficialità dal candidato civico di centro-sinistra Danilo Maramai, che, dopo la propria presentazione alla cittadinanza di martedì scorso, apre con un comunicato la campagna elettorale sanquirichese, parlando di alcuni importanti punti programmatici e soprattutto della sua intenzione di proporsi di nuovo al servizio del bellissimo borgo della Val d’Orcia portando insieme a se tanti giovani sanquirichesi volenterosi, che vogliono essere gli amministratori del futuro, con un importante insegnamento, con la preziosa esperienza di Maramai che è già stato sindaco per 8 anni nel comune valdorciano. Questo il comunicato di Danilo Maramai a capo della Lista Civica Patto Civico per San Quirico.

“Un ritorno al passato per certi aspetti, ma che guarda al futuro il mio, sono sempre stato contrario al fatto di tornare a fare cose che una persona ha già fatto, essendo già stato sindaco di San Quirico d’Orcia. Ma dopo alcune considerazioni e dopo le richieste di tanti amici e concittadini mi sono reso disponibile ad intraprendere questa nuova avventura, mettermi a disposizione e essere al servizio del mio paese come ho sempre continuato a fare anche dopo essere stato sindaco, occupandomi in tante associazioni locali: Pro Loco, banda musicale e altre associazioni. Ho sempre dedicato il mio tempo per questo paese, alle attività e alla vita di questo paese, l’ho sempre fatto con passione e amore, perciò ho violato questo mio principio e con tutta la mia convinzione mi sono messo a disposizione. Potrebbe sembrare un ritorno al passato, ma questo è stato chiarito subito all’interno della nostra Lista Civica Patto Civico per San Quirico: la mia presenza sarà di supporto e di insegnamento ai tanti giovani che compongono la nostra lista, un elemento di esperienza come me a sostegno dei tanti ragazzi che vogliono bene a questo nostro paese, a questa nostra Val d’Orcia, che vogliono amministrarla in futuro, che vogliono mantenerla così bella e attrattiva, e che vogliono migliorarla in tutti quegli aspetti da migliorare. Vogliamo ripartire da tutte le opere buone realizzate e che sono in procinto di essere realizzate, in continuità, e voler sviluppare ciò che è da sviluppare o migliorare: dalla raccolta differenziata e il rispetto dell’ambiente al semplificare alcuni aspetti di burocrazia eccessiva, dal rispetto del bene comune al trovare collegamenti diretti attraverso piste ciclabili con gli altri comuni della Val d’Orcia, da una più diretta accessibilità ai tanti bandi europei che in Italia non riusciamo ad utilizzare, così come a San Quirico, fino a cercare di recuperare un contatto diretto tra i cittadini e l’amministrazione che devono necessariamente procedere di pari passo e sempre uniti.
Non farò la guerra a nessuno in questa campagna elettorale, non è nelle mie corde, ma noi ci presentiamo come quelli che vogliono portare avanti ciò che di buono è stato fatto e migliorare ciò che secondo noi ha bisogno di essere migliorato, io insieme alla mia squadra di giovani futuri amministratori.”

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Golmar Igiene professionale
Centro Farc
Chianti Banca