Via Beccafumi tra buio e traffico: residenti raccolgono firme

Pericoloso percorre a piedi via Beccafumi

Una fila di piccole torce scende lentamente via Beccafumi. E’ quanto sta accadendo da giorni nella strada che collega l’incrocio per Ravacciano con Porta Ovile. I lampioni sono spenti e si cammina nel buio più completo, illuminato solo dai fari delle auto che salgono e scendono per la strada, e dalle torce dei telefoni cellulari di pedoni preoccupati per la loro incolumità.

Il doppio senso di circolazione in via Beccafumi, se da una parte risolve molti problemi di traffico nella zona, dall’altro crea molti problemi agli abitanti della via e a chi deve percorrerla a piedi.

La velocità delle auto, sia in salita che in discesa, è sempre sostenuta e il passaggio continuo di autobus e pullman fa sì che i conducenti stringano verso destra, proprio là dove non esiste neppure marciapiede.

Il black out dell’illuminazione pubblica, che si sta verificando da giorni, rende ancor più pericolosa la strada.

“Siamo contrari al doppio senso di circolazione in via Beccafumi – dicono gli abitanti che intendono promuovere una nuova raccolta di firme – ma se così deve essere, almeno si vieti il passaggio degli autobus, che in curva non riescono neppure a scambiarsi. Chiediamo inoltre che vengano realizzati presidi per la sicurezza dei pedoni, là dove non esistono marciapiedi e siamo costretti a camminare nella carreggiata, e siano installati dissuasori per la velocità, eccessiva da parte sia degli automobilisti che dei conducenti degli autobus”.

via beccafumi via beccafumi 2 via beccafumi