Via libera a Castelnuovo Berardenga per telecamere e foto-trappola a tutela del territorio

L’iniziativa si propone di combattere l’abbandono indiscriminato dei rifiuti e di supportare le forze dell’ordine nella lotta alla microcriminalità

E’ un progetto ambizioso quello del comune di Castelnuovo Berardenga che prevede il posizionamento di telecamere e  foto-trappole su tutto il territorio comunale per monitorare e garantire decoro urbano e tutela dell’ambiente e del patrimonio pubblico. Il regolamento per la videosorveglianza è stato approvato nei giorni scorsi dal consiglio comunale e diventerà operativo con l’installazione delle prime apparecchiature di sorveglianza nelle prossime settimane; il comune ha inoltre partecipato al bando regionale per accedere a nuovi fondi destinati all’estensione del progetto.

Le telecamere saranno collocate in luoghi opportunamente segnalati, fra cui scuole, edifici e luoghi pubblici, ed attive tutti i giorni, 24 ore su 24, con un collegamento alle forze dell’ordine che potranno accedere a immagini e dati. Le foto-trappole, invece, saranno posizionate in aree strategiche individuate dall’amministrazione comunale come punti sensibili da monitorare per evitare il deposito abusivo di rifiuti ed il conseguente degrado urbano.

Secondo il sindaco di Castelnuovo Berardenga Fabrizio Nepi l’iniziativa “risponde concretamente a richieste arrivate dal territorio e dai cittadini per garantire un controllo sempre più puntuale su tutte le nostre aree” e si propone come “un ulteriore deterrente per eventuali episodi illeciti o di microcriminalità.” “Nel progetto di videosorveglianza – aggiunge Nepi – abbiamo voluto inserire anche le foto-trappole per contrastare in maniera sempre più forte l’abbandono indiscriminato di rifiuti che rappresenta una mancanza di senso civico e un danno per l’ambiente e il paesaggio, che sono fondamentali per l’immagine del nostro territorio.”

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due