Vigile di quartiere, una coppia fissa di agenti tra San Miniato, Scotte, Scacciapensieri e stazione

Il comandante Rinaldi: “La coppia rimarrà sempre quella, per instaurare un rapporto vivo con la cittadinanza”

A margine della festa per i 170 anni dalla fondazione della Polizia Municipale di Siena, il comandante Cesare Rinaldi ha spiegato le caratteristiche del progetto di vigile di quartiere, che partirà dalla prossima settimana in una parte delle aree periferiche della città: “Come prima zona abbiamo scelto quella di San Miniato ed Ospedale – ha detto a Siena Tv – cercando di coprire anche di coprire Vico Alto, Scacciapensieri e Stazione. Sarà una coppia di agenti, che rimarrà sempre quella, per instaurare un rapporto vivo con cittadinanza per quanto riguarda la sorveglianza e il rispetto del codice della strada, in modo aumentare la percezione della sicurezza”