Violenza sessuale e psicologica sulla ex, condannato a 4 anni e 8 mesi

Per anni ha perseguitato la compagna, la pena è arrivata col rito abbreviato

Calci, botte, violenze sessuali e psicologiche sulla compagna: un uomo di origine sudamericane, residente nel comune di Sovicille, è stato condannato con il rito abbreviato dal tribunale di Siena a 4 anni e 8 mesi. Una pena, quella inflitta dal giudice Ilaria Cornetti, inferiore rispetto a quanto veniva richiesto dalla Procura di Siena, ovvero 9 anni di reclusione.

Termina così un lungo incubo per la donna, di nazionalità italiana, che dopo anni di autentico inferno si era decisa a denunciare l’orco che le rendeva la vita ormai impossibile, e che aveva anche abusato sessualmente di lei. C’è infatti anche il reato di violenza sessuale tra quelli contestati, oltre ai maltrattamenti contro convivente e lesioni. Dal 2013, una lunga sequela di vessazioni e maltrattamenti che il compagno metteva in atto anche in presenza del figlio più grande e dei vicini di casa. L’uomo – difeso dall’avvocato Alessandro Betti – è stato sottoposto a misura cautelare lo scorso 24 dicembre, finendo poi a processo, e scegliendo la via del giudizio abbreviato. Nonostante tutto, nel procedimento ha deciso non costituirsi parte civile l’ex compagna.

C.C