Acn Siena – Trestina, Gilardino: “Orgoglioso della squadra ma ora il mercato è fondamentale”

Alla vigilia del match contro il Trestina, l'allenatore bianconero ha sottolineato che: "C’è bisogno di gente che arrivi e sposi subito la causa, per lottare fino all’ultima giornata"

Il 2021 dell’Acn Siena inizierà con il match di domani all’Artemio Franchi contro il Trestina. Come di consueto alla vigilia di un match, l’allentare bianconero Alberto Giardino ha tenuto la conferenza stampa pre-partita.

“Eravamo pronti per giocare a Badesse, ma abbiamo avuto tre giorni in più per preparare la partita domani – afferma Gilardino -. Lavoriamo ogni giorno con il pensiero della partita da affrontare e cerco di mantenere alta la tensione curando tutti i dettagli.”

Per il Siena il mese di gennaio sarà denso di partite, infatti, dopo il match di domani ne è previsto uno sabato contro il San Donato, al fine di agevolare una gara di recupero mercoledì 20 gennaio. “L’idea è assolutamente quella di avere una rosa ampia con parecchi giocatori pronti – dice Giardino riferendosi ai possibili arrivi dal mercato -. Ho parlato con la proprietà e con il Ds. La Robur è una società che se è in serie D lo è per vincere. Per farlo servono giocatori pronti. Ho una squadra di ragazzi che devo ringraziare, ho 18 under e ho giocatori esperti, alcuni dei quali però, al momento non sono disponibili. Io alla proprietà ho fatto presente determinate situazioni, c’è bisogno di gente che arrivi e sposi subito la causa per lottare fino all’ultima giornata. Il mercato adesso per noi è fondamentale.”

Gilardino – a proposito dell’argomento “under” – sottolinea che: “Per vincere ci vuole tempo. Per noi anche di più visto che siamo partiti un mese dopo e con una squadra giovane. È come avere dei bambini di 12 mesi in piedi sul divano, non sai quando cascheranno. Bisogna farli sbagliare. Io sono orgoglioso di allenare questa squadra ma non abbiamo molto tempo, perché ci giochiamo 6 partite nel giro di un mese.” Sulla situazione infortuni l’allenatore bianconero aggiunge: “Fanno parte del calcio ma abbiamo bisogno di giocatori. Di forte, Nunes e Crocchianti non sono ancora chiari i tempi di recupero. Terigi, incrociando le dita, potrebbe essere sulla via del ritorno”.

Per quanto riguarda la formazione titolare, complice anche i pochi giocatori a dispone, il mister del Siena è pronto a sorprendere: “Sto facendo le ultime valutazioni sulla squadra e i ragazzi che mi hanno dato completa disponibilità . Sarà una sorpresa vedere la formazione. Il 4-3-3 è confermato potrebbe giocare Gerace in mezzo al campo. Deciderò domani.”