Al via “Pianeta Galileo” con i rettori delle Università toscane

Pianeta Galileo, il progetto di divulgazione scientifica promosso fin dal 2004 dall’Assemblea della Toscana

Con le note del compositore Vincenzo Galilei, padre del famoso astronomo e fisico Galileo, ha preso il via oggi in Consiglio regionale la tredicesima edizione di Pianeta Galileo, il progetto di divulgazione scientifica promosso fin dal 2004 dall’Assemblea della Toscana. Alla seduta inaugurale, cui hanno partecipato i rettori delle tre universita’ toscane Luigi Dei di Firenze, Francesco Frati di Siena e Paolo Mancarella di Pisa, erano presenti il direttore Domenico Petruzzo dell’Ufficio scolastico regionale, e il presidente del Consiglio toscano Eugenio Giani, che ha ricordato la figura di Galileo Galilei, definendolo “il padre della moderna fisica sperimentale” ed aggiungendo che “Pianeta Galileo rappresenta una sinergia proficua con le universita’ e il mondo della scuola superiore in Toscana” ed e’ “una manifestazione tra le piu’ importanti, tanto che quest’anno coinvolge 129 istituti”. Pianeta Galileo, ha detto ancora, “incoraggia la cultura intesa come base fondante del sapere. Il comitato scientifico ha suggellato il rapporto che si e’ venuto a creare e si e’ consolidato con il mondo delle universita’ e delle scuole. La “lezione inaugurale” di questa nuova edizione e’ stata incentrata sulle onde gravitazionali e tenuta dal fisico Massimiliano Razzano dell’universita’ di Pisa. Il premio Giulio Preti, e’ stato ricordato, quest’anno sara’ conferito alla memoria dell’astronomo Francesco Palla, recentemente scomparso, per anni direttore dell’Osservatorio astrofisico di Firenze.

Lusini Gas
Estra
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc