Il “Babbo Natale della Misericordia” è arrivato dai terremotati

Settecento regali recapitati ai bambini delle zone colpite dal sisma

Nella mattinata di Lunedì 19 il “Babbo Natale della Misericordia” è arrivato nelle zone colpite dal sisma e ha consegnato circa 700  regali donati dai bambini di tutte le Contrade di Siena ai piccoli abitanti di Cascia, Cittareale, Acquasanta Terme, Gualdo e Arquata del Tronto.

Trentadue tra elfi e Babbi Natale, volontari della Misericordia di Siena, otto mezzi istituzionali, cinque paesi  e oltre 700 regali. Sono questi i numeri straordinari che grazie all’entusiasmo e alla generosità dei bambini di tutte e 17 le Contrade di Siena hanno permesso ai piccoli abitanti delle zone colpite dal sisma di trascorrere qualche ora di serenità e iniziare a respirare l’aria magica del Natale.

Il Provveditore, Andrea Valboni, e tutto il Magistrato della Misericordia di Siena intendono esprimere tutta la loro riconoscenza e gratitudine al Magistrato delle Contrade di Siena, al Rettore Nicoletta Fabio e a tutti contradaioli e i bambini delle 17 Contrade , insieme ad una delegazione del Magistrato delle Contrade guidata da Francesco Flamini, che hanno risposto con generosità e partecipazione e che hanno permesso l’ottima riuscita dell’iniziativa. È importante ricordare che in questi giorni di festa le squadre dei “Cuochi delle Contrade” continueranno a gestire la cucina del campo di Cascia. Un sentito ringraziamento va anche alle mamme della Fondazione Fibrosi Cistica di Siena che hanno contribuito fattivamente alla raccolta dei doni. L’emozione e la gioia trasmessa dai piccoli che hanno ricevuto la visita del “Babbo Natale della Misericordia” è la più grande delle ricompense che avrebbero potuto desiderare i volontari della Misericordia impegnati quotidianamente per aiutare il prossimo.

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due