Bassilichi: possibile acquisto e novità societarie

L’Istituto centrale delle banche popolari potrebbe entrare tra i soci

Potrebbe avere degli sviluppi a breve termine Bassilichi spa. Come riporta Repubblica è in cantiere la nascita di un polo dei pagamenti elettronici, radicato in Italia e con un occhio rivolto oltre confine. L’Istituto centrale delle banche popolari ceduto a dicembre ai fondi d’investimento Advent International, Bain Capital e Clessidra, tratta infatti l’ingresso nel capitale di Bassilichi spa, azienda fiorentina attiva in monetica, pos e carte di credito, Atm e sicurezza.

L’operazione potrebbe chiudersi già entro giugno con il passaggio a Icbpi di quote dei soci finanziari dell’azienda fiorentina che hanno manifestato l’intenzione di uscire (tra questi Mps e società satelliti, Sici sgr e alcuni suoi fondi, la Finanziaria senese di sviluppo e Banca Popolare dell’Emilia).

Mentre i fratelli Marco e Leonardo Bassilichi (23,50% dell’azionariato) vedrebbero di buon grado l’opportunità di proseguire ad affrontare il mercato dentro un polo svincolato dalle proprietà bancarie.