In-Box 2018, ecco i vincitori

 

“It’s app to you” di Bahamut e “Et amo forte ancora” di Locanda spettacolo ottengono il successo nel progetto di Straligut dedicato al teatro emergente

Erano partiti in 500, in 12 sono arrivati a Siena per mettere in scena i loro lavori, al termine di In-Box dal Vivo 2018 ecco finalmente i titoli dei 2 spettacoli vincitori: “It’s app to you” di Bahamut (Reggio Emilia),videogame teatrale che si interroga sui limiti della libertà degli individui nell’epoca degli algortirmi e della realtà virtuale per In-Box “Et amo forte ancora”, inno alla vita, al crescere e trasformarsi, al diventare adulti,della compagnia Locanda Spettacolo (Milano) per In-Box Verde, rispettivamente con 21 e 12 repliche vinte.

Come ormai noto, il meccanismo di In-Box è questo: si vincono repliche a cachet, ospitate dai 70 teatri partner delle due reti nazionali. L’obiettivo del progetto è infatti quello di promuovere la scena teatrale emergente, fare scouting per individuare gli artisti più interessanti e poi farli circuitare, ovvero portarli in giro per l’Italia, a contatto con quanto più pubblico possibile, sostenendo inoltre la dimensione professionale ed economica delle compagnie.

Meccanismo che non si limita ai soli vincitori, perchè anche gli altri 10 spettacoli arrivati in finale avranno modo di replicare all’interno del network In-Box: a questo drappello di opere e compagnie complessivamente infatti sono state distribuite 86 repliche, cui va inoltre aggiunto l’indotto di recite che verranno acquistate da programmatori e teatri esterni alla rete.

Per In-Box Verde, oltre al vincitore”Et amo forte ancora” (regia e drammaturgia di Francesca Biffi, in scena Elisa Rossetti e Stefano Zaninello), potranno essere visti anche “Mai Grande, un papà sopra le righe” di Arione De Falco (7 repliche assegnate), “Valentina vuole” di Progetto g.g. (6 repliche), “Vassilissa e la Babaracca” di Kuziba (4 repliche), “Parole, parole, parole” di Altre Tracce (3 repliche), “Posidonia” di Teatro di Carta / Ombre Bianche Teatro (2 repliche).

Per In-Box oltre a”It’s app to you” (regia di Leonardo Manzan, anche in scena insieme a Andrea Delfino e a Paola Giannini, drammaturgia curata da Delfino, Manzan e Camilla Mattiuzzo) saranno impegnati in tournèe “Lo soffia il cielo – Un atto d’amore” di Trento Spettacoli (9 repliche, compresa quella assegnata dalla giuria popolare In-Box Millennials, composta da studenti universitari e coordinata da Gherardo Vitali Rosati), “Nessuna pietà per l’arbitro” del Centro Teatrale Mamimò (8 repliche), “PhoebusKartell” de Il ServoMuto Teatro e “Neve” di Giovanni Betto (entrambi con 6 repliche) e “Desidera” de Il Teatro nel Baule (2 repliche).

La settimana di In-Box dal Vivo, fase finale di selezione “live” dei 2 bandi, per il terzo anno consecutivo si è svolta a Siena, città del soggetto ideatore del progetto e capofila delle reti, Straligut Teatro, registrando una ulteriore crescita in termini di presenze di artisti, operatori, stampa e soprattutto pubblico: 250 i professionals che hanno soggiornato in città durante la settimana e 2.500 spettatori complessivi che hanno assistito ai 13 spettacoli in programma (compreso “Il mio compleanno”, produzione fuori concorso di Riserva Canini), tra i quali 1.000 alunni delle scuole primarie della provincia, pubblico speciale delle repliche di In-Box Verde. Gara, vetrina per le compagnie, fiera teatrale, festival: In-Box dal Vivo è un appuntamento sempre più peculiare per la sua natura ibrida nel panorama teatrale italiano.

Risultati ottenuti grazie al sostegno duraturo negli anni dei moltissimi partner delle reti e per quel che riguarda In-Box dal Vivo in particolare ai soggetti sostenitori: Comune di Siena, Regione Toscana, Fondazione Toscana Spettacolo Onlus e Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Università degli Studi di Siena. A questi si aggiungono anche Dsu Toscana, Tiemme, Zurich Securitas Snc di Trisciani, i consorzi Ricrea e Corepla, i partner tecnici Nanaproject, Birreria La Diana, Big Blu Group, il media partner Puglia Off. Straligut è parte di R.A.T. (coordinamento delle residenze artistiche toscane).

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due