Braccianti in nero in un’azienda agricola del senese

Intervento della Guardia di Finanza

Guardia di Finanza in azione in un’azienda agricola della provincia: le fiamme gialle scoprono 18 braccianti agricoli che, seppur formalmente assunti in modo regolare, erano in realtà retribuiti in larga parte “fuori busta”.

Una strategia evasiva adottata per permettere un illecito risparmio d’imposta e contributi sia per la società che per degli stessi lavoratori. L’azienda, infatti, remunerava in modo sistematico i braccianti agricoli facendo confluire il 50% circa degli emolumenti in busta paga, mentre la restante metà veniva consegnata “in nero”. Immediata la segnalazione da parte dei finanzieri ai competenti Uffici per le conseguenti procedure sanzionatorie e di recupero delle imposte e contributi evasi.

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due