Il candidato senese M5s Franci: “Tesserato per la Lega senza saperlo”

“Ho dato 20 euro a un amico consigliere comunale leghista e mi sono ritrovato iscritto”. Scoppia la baruffa sui social con Borghi

E’ ormai un caso quello di Leonardo Franci, il candidato alle politiche per l’uninominale del Movimento 5 Stelle per i collegi di Siena e Arezzo che sarebbe ancora iscritto alla Lega, disattendendo il regolamento imposto dai grillini per presentare le proprie candidature (LEGGI QUI https://www.radiosienatv.it/candidato-senese-m5s-al-parlamento-iscritto-alla-lega/). Nel giugno 2009 Franci, commercialista classe 1983, scese in campo al consiglio comunale di Bucine in una lista di centrodestra a sostegno della candidata sindaco Nicoletta Zampi, sostenuta da Pdl, Lega Nord e Udc e nel 2011 a Montevarchi si schierò a sostegno del candidato di centrodestra Luciano Bucci. Il neo candidato pentastellato sarebbe possessore di una tessera della Lega valida fino al 31 marzo 2018: se dal Movimento filtrano rassicurazioni sulla sua posizione, dalla Lega si dicono pronti a immediate espulsioni.

Franci ha spiegato che di quella tessera non sapeva niente: “Nel 2017 a Montevarchi ho dato 20 euro a un mio caro amico, candidato consigliere comunale per la Lega Nord, Andrea Pesucci – asserisce -Un aiuto personale dato a un amico. Certo, non potevo mai pensare che quella fosse una modalità per iscriversi al partito e mi meraviglio che una persona, senza saperlo, possa trovarsi così tesserato alla Lega”

Il commento leghista è affidato all’altro candidato alle politiche, Claudio Borghi, che l’ha rimbeccato sui social: “Voi non lo sapete – scrive ma il mitico Franci che Di Maio ha ben pensato di candidare contro me e Padoan a Siena quando si candidava per FI e si tesserava per noi era “Korrotoh”, poi una settimana fa gli hanno offerto la candidatura per il M5S e adesso è “honestoh”

“Korrotoh”? “honestoh”? Che vuol dire? – replica Franci sempre su Twitter -Spiace che a Siena si candidi chi dice di sapere la lingua italiana e pensa di guadagnarsi uno scranno in parlamento facendo il verso (male) ai 16enni. E pure con le faccine”.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Siena Motori
Europa Due
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc