Coghe: “Motivazione doppia rispetto agli altri. Ho visto lo scosso e ho iniziato a correre e urlare”

“Volevo trionfare in tutti i modi. Il Palio del riscatto, ora capiranno che non possono fare a meno di me”

Queste le parole di Andrea Coghe detto Tempesta dopo il trionfo della Tartuca nello straordinario: “Volevo vincere in tutti i modi, quando ho visto la Chiocciola davanti ho detto devo farcela non può andare così, ho cercato le traiettorie interne, ho aspettato di sentire il momento giusto nerbando e spingendo, il cavallo ha reagito benissimo, i complimenti alla stalla. Grande lavoro con il supporto di tutti, abbiamo messo tutte le forze. Gli insegnamenti di babbo molto importanti. Un Palio di riscatto per lui, per come ha finito la carriera. Ora non potranno fare a meno di capire che non possono a fare a meno di me”.

I momenti finali della carriera vittoriosa: “Quando sono caduto ho provato a rialzarmi ma ho preso un altro colpo alla testa, poi ho visto il cavallo scosso e ho iniziato a urlare e a correre, non sentivo nemmeno il dolore, mi volevano mettere in barella. Questa vittoria la dedico a mia moglie e mia figlia, abbiamo mangiato tanta merda. E ora aspettiamo un altro bambino, avevo una motivazione che altri non avevano”.

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due