Cooperativa Etruria chiude il 2016 con un fatturato di oltre 211 milioni di euro

 

Crescono le vendite del settore ortofrutta grazie al rafforzamento del centro distributivo di 3600 mq, bene la centralizzazione dei salumi e latticini

 

 Risultati positivi per il 2016 di Simply Etruria. La Cooperativa senese, master franchisee del Gruppo Auchan per i negozi a insegna Simply dell’Italia centrale, chiude il bilancio 2016 con un fatturato di oltre 211 milioni di euro. I risultati economici sono stati illustrati durante il tradizionale appuntamento con l’assemblea annuale che ha visto riunirsi a Siena i 242 soci della Cooperativa con sede a Badesse.

 

I principali dati economici del 2016. I ricavi da vendite e prestazioni consegnano ai soci una gestione economica in salute, con un fatturato di 211 milioni di euro, grazie all’incremento ottenuto in tutti i settori merceologici. Il risultato ante imposte si consolida superiore ai 4 milioni di euro e il risultato netto di esercizio continua a essere superiore ai 3 milioni di euro. Resta solida anche la situazione patrimoniale: il capitale investito netto sale a 67 milioni di euro e il patrimonio netto si avvicina a 36,5 milioni di euro, rappresentando oltre il 54% dell’intero capitale investito. Sul fronte occupazionale, il gruppo Etruria, di cui fanno parte la Cooperativa, le controllate, e la rete di vendita, che comprende i soci e i loro dipendenti, dà lavoro complessivamente a oltre 3 mila persone. Etruria lavora in Toscana, Umbria, Alto Lazio con presenze in Liguria, Emilia Romagna e Abruzzo.

 

“Il 2016 – ha detto Graziano Costantini, direttore generale di Simply Etruria – è stato un anno in cui si è visto qualche timido segnale di ripresa dei consumi. Noi abbiamo affrontato questi anni di crisi economica come una opportunità di crescita attraverso il rafforzamento degli elementi strategici, ovvero la sostenibilità dei negozi anche in chiave energetica, la selezione dei prodotti e la loro gestione in magazzini tecnologicamente avanzati, l’attenzione ai localismi diversi per ogni territorio da noi servito e la qualità elevata dei servizi che eroghiamo. In proiezione futura la nostra azienda ha, nell’ultimo anno, intensificato le relazioni con il Gruppo Auchan al quale apparteniamo, allo scopo di realizzare una sempre maggiore integrazione. Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti che sono soprattutto frutto del lavoro e dell’impegno di tutti i protagonisti della nostra rete: soci, dipendenti e comunità con cui ogni giorno ci relazioniamo. Nei prossimi anni continueremo a lavorare per costruire un’offerta commerciale e un assortimento adeguato all’evoluzione dei consumi e alla crescente sensibilità dei nostri clienti, sempre più attenti nelle scelte di spesa, ai prodotti locali, al Made in Italy, ai cibi legati al benessere e al salutistico”.

 

Bene anche le controllate attive nel settore retail e del food service. Buone anche le performance economiche delle imprese controllate da Simply Etruria che operano principalmente nei settori retail e del food service. Tra queste si segnala il buon andamento di GMS S.r.l. (che gestisce alcuni punti vendita di proprietà della Cooperativa oltre ad avere la proprietà diretta di due punti vendita) che con oltre 82 milioni di euro, fa segnare un incremento rispetto al precedente esercizio di circa 10 milioni di euro, occupando circa 400 dipendenti, con un risultato di esercizio positivo per euro 52 mila. Ottimo il risultato di Sapori di Toscana, azienda leader nel settore del food service, che gestisce tre magazzini e che nel 2016 ha avviato un importante ampliamento del centro di Grosseto. La società ha fatto registrare un fatturato di 35,5 milioni di euro, raggiungendo un risultato positivo per 136 mila euro.

 

Investimenti tecnologici, ristrutturazione e ampliamento del centro distributivo. Con l’apertura del centro dedicato all’ortofrutta e grazie all’ampliamento dello spazio dedicato a salumi latticini e carni, la cooperativa è riuscita a garantire una maggiore centralizzazione nel settore dei freschi, migliorando la gestione dei prodotti e la selezione dei fornitori. L’obiettivo è sostenere le attività degli associati, mantenendo il livello di servizio e di qualità nella conservazione e distribuzione delle merci. Adesso Etruria può contare su 3600 metri quadrati di superficie dedicati all’ortofrutta, gestiti con i più moderni strumenti tecnologici e di sicurezza, interamente dedicati al deposito di 2 milioni di colli e di 12 milioni di chilogrammi di prodotti ortofrutticoli. L’innovazione introdotta garantisce un migliore efficientamento energetico, grazie al massimo isolamento termico e al sistema di controllo dei consumi energetici, misurabile in un risparmio di oltre il 30% dei costi di energia rispetto ai sistemi tradizionali. Sempre sul piano dell’efficienza si è scelto di informatizzare completamente la gestione del movimento merci. Nel corso del 2016, infine, la Cooperativa Simply Etruria ha completato l’inserimento di un nuovo programma di pricing per fornire una gestione ancora più puntuale dei prezzi, in linea con gli standard e le metodologie della grande distribuzione.

 

Una storia lunga oltre 50 anni a “tinte sempre più green”. Negli anni la Cooperativa Etruria ha scelto di puntare su qualità, convenienza e attenzione massima alle nuove esigenze del consumatore. Grande impegno è rivolto a tutela dell’ambiente con l’apertura e la riconversione dei punti vendita della rete che sposano la formula eco-attenta. Un investimento a “tinte green” che riduce l’impatto sull’ambiente generato dai punti vendita, grazie a soluzioni tecniche innovative nel campo dell’illuminazione e della refrigerazione, che garantiscono importanti risparmi energetici e la riduzione di Co2 nell’atmosfera. Etruria ha scelto di rafforzare l’assortimento di prodotti del territorio, biologici, salutistici e di qualità.

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau