Ferroli a Casole d’Elsa, un solo esubero. Fiom: “Trattativa con l’azienda”

Un addetto dell’azienda in uscita dallo stabilimento di Casole d’Elsa

E’ una sola la posizione in “esubero” nello stabilimento Ferroli di Casole d’Elsa e non venti come in precedenza trapelato. A confermalo è il sindacato Fiom Cgil. “Nello stabilimento di Casole – sottolinea Stefano Borgogni della Fiom Cgil – è previsto dal nuovo piano dell’azienda un esubero. Per questa posizione attiveremo una trattativa con l’azienda per capire come muoversi”. Ferroli, azienda che si occupa di sanitari in tutta Italia, ha dato vita ad un piano industriale che ha suscitato le proteste dei sindacati (leggi qui) per i paventati licenziamenti. Nello stabilimento valdelsano, dove sono attualmente 45 gli addetti, la situaizone è però diversa. In particolare vengono svolte le attività di produzione di scaldabagni elettrici per il mercato italiano ed internazionale e secondo le valutazioni della proprietà non sono necessarie riduzioni di personale, anche se la crescente automazione porta, nel detto piano, al sopracitato esubero.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due