Home Cronaca Fises, oltre 4 milioni per l’apertura di nuove aziende nel 2017
0

Fises, oltre 4 milioni per l’apertura di nuove aziende nel 2017

0
0

60 i finanziamenti, 46 per imprenditoria giovanile e femminile

Oltre 4milioni e 300 mila euro a favore dell’apertura di nuove aziende. E’ questo il dato dell’attività della Finanziaria Senese di Sviluppo per il 2017 con un impegno rivolto in modo particolare a giovani e nuove imprese. Sono in totale 60 le delibere approvate in questo segmento, ben 46 per imprenditoria giovanile e femminile.  Gli ultimi mesi dell’anno appena concluso hanno confermato la ripresa delle richieste di finanziamento pervenute alla Fises.

“Un lavoro incisivo e davvero di rilievo per il territorio – fa notare Stefano Bernardini, presidente della Finanziaria – Non solo abbiamo raggiunto gli obiettivi che la società si era data, ma siamo andati oltre su tutti i plafond. E’ vero che ci sono piccoli segnali di ripresa, soprattutto in alcuni comparti, ripresa che ancora non si riesce a tradurre soprattutto verso il commercio e le piccole imprese artigiane. Il nostro compito è quello di ricevere e dare stimoli al territorio in cui operiamo con la finalità di sostenere le imprese e quindi tutta la rete fatta di piccole e medie  aziende che sono la struttura portante dell’economia della nostra realtà”.

Il dettaglio dei plafond Scendendo nel dettaglio dei diversi plafond su cui la Finanziaria opera, per quanto riguarda l’attività ordinaria, a fine dicembre sono state deliberate 44 pratiche per un totale di 8.148.000, di queste 5 sono nuove attività per un totale di 880.000. Per quanto riguarda il plafond imprenditoria giovanile e femminile, sono 54 le pratiche deliberate per 3.305.000, di queste 46 sono nuove attività per un valore di 2.985.000. Nel plafond liquidità sono state 105 le pratiche deliberate per 4.877.000, di queste 9 sono nuove attività per un valore di 500.000. Se analizziamo l’attività della Fises in merito alla tipologia dei diversi interventi vediamo che la voce “finanza straordinaria” è prevalente con un valore di 6.438.000 euro, seguono gli interventi per piccola liquidità per un valore di 4.877.000 e dunque i finanziamenti per nuove attività per 4.365.000 euro.

Dove investe Fises L’area urbana di Siena si conferma la prima area con il 42,77% degli importi deliberati, coerentemente alle domande presentate con un importo di 6.984.000 euro, segue la Valdelsa che cresce e raggiunge una percentuale di 17,52% con un importo di 2.861.000. 9,61% la percentuale per la Val di Merse con un valore di 1.570.000 euro, la Val di Chiana invece raccoglie l’8,89% del totale con 1.450.000 euro, a seguire 7,59% per il Chianti (1.240.000 euro), 6,91% per Amiata (1.129.000 euro), 6,71% per Crete Val d’Arbia (1.096.000 euro).

Rispetto ai settori di intervento, artigianato, commercio e turismo si confermano prevalenti con il 69,31% degli importi finanziati. Si conferma anche il trend in crescita per le pratiche presentate direttamente da aziende o commercialisti: nel 2017, infatti, sul totale delle pratiche deliberate, ben 9.911.000 euro vengono da queste fonti. Tempi di risposta molto brevi dalla data di presentazione della domanda completa dei documenti: 6 giorni per le delibere del direttore e 16 giorni per le delibere del Consiglio di Amministrazione.

tags: