Forza Italia: “Rettore Cataldi svolga il suo ruolo invece di fare comizi”

La replica dei forzisti al messaggio del rettore dell’Università per Stranieri: “Momento delicato, non bisogna fare propaganda. Occorre essere vigili, razzismo è altra cosa”

Forza Italia, attraverso le dichiarazioni del vice coordinatore provinciale FI Siena, Alessandro Manganelli e della Responsabile Comunicazione FI Siena, Maria Concetta Raponi, risponde al rettore dell’Università per Stranieri di Siena, Pietro Cataldi, che con un video messaggio ha difeso gli studenti cinesi parlando di razzismo e discriminazione come reale virus rispetto al coronavirus (LEGGI QUI).

“Apprendiamo dalla stampa locale che il Rettore dell’Università degli Stranieri di Siena Pietro Cataldi, si è reso protagonista di un video dove ha affermato “Dobbiamo stare invece attenti a un virus molto pericoloso, quello del razzismo e della discriminazione, ha sottolineato, che quando si insinua in noi può seguire le strade più strane.” La domanda nasce spontanea ma il Rettore in quale mondo vive? Percepisce oggi la differenza fra vigilare, fare prevenzione dal fare del razzismo? Si rende conto che ad oggi la gente vuole soltanto avere certezze per la propria salute, non confondiamo alcuni casi isolati di psicosi da virus con la realtà vera. Caro Rettore, Siena e tutta la provincia vogliono solo conoscere lo stato delle cose e vivere in sicurezza senza rischio alcuno. Sollevare dei dubbi o chiedere maggiori controlli non è razzismo ma essere realisti viste le vicende di questi giorni in tutto il Mondo.”

“Certi discorsi poi del Rettore suonano male soprattutto in queste ore quando i Governatori di Veneto, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e la Provincia di Trento in una lettera a firma congiunta al Ministero della Sanità hanno chiesto che anche i bambini di rientro dalla Cina che frequentano le scuole siano sottoposti al regime di isolamento. Questa notizia ha creato e sollevato nuovamente dubbi e preoccupazioni locali ancora sui controlli e la prevenzione attuata ad oggi anche nella nostra Regione nei confronti del CoronaVirus. Come mai la Regione Toscana non si unisce a questa prevenzione? Quali certezze può dare nel caso ai cittadini in particolare della provincia di Siena ?” “Quindi in sintesi noi di Forza Italia diciamo SI alla prevenzione, no al buonismo o alla demagogia di chi sottovaluta il problema o lo banalizza. Nessuno ha voglia di perder tempo, soprattutto in momenti in cui l’Oms ha dichiarato l’emergenza globale sul CoronaVirus.”

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due