Gaiole, approvato il piano di Protezione Civile

Sarà presentato domani alle ex cantine Ricasoli

Il Comune di Gaiole in Chianti ha predisposto il Piano di protezione civile comunale che individua potenziali rischi e procedure operative per fronteggiare un evento calamitoso. Il Piano, approvato nei giorni scorsi dal Consiglio comunale, è uno strumento utile per i cittadini perché contiene le informazioni fondamentali sui comportamenti da tenere per affrontare nel modo corretto l’emergenza e ridurre al minimo i rischi. Venerdì 6 aprile, alle ore 17, alle ex Cantine Ricasoli, si terrà un primo incontro formativo rivolto agli operatori di protezione civile dell’associazione La Racchetta, ai volontari della Misericordia, alle insegnanti delle scuole e ai dipendenti del Comune. Nell’occasione saranno individuati dei rappresentanti per ogni centro abitato. Seguiranno, tra aprile e maggio, una serie di altri incontri per illustrare il piano alla popolazione locale.

“L’informazione dei cittadini è centrale per la corretta attuazione del Piano di protezione civile  – commenta il sindaco Michele Pescini –  questo strumento importantissimo di cui si è dotato il Comune di Gaiole in Chianti, non deve finire in un cassetto: va fatto conoscere attraverso gli incontri, perché è fondamentale che in caso di calamità naturale ogni cittadino e ogni operatore sappiano come muoversi e come comportarsi per ridurre al minimo i rischi. Un piano di emergenza sconosciuto alla popolazione è praticamente inutile. Il Comune di Gaiole metterà, quindi, a disposizione diversi strumenti informativi, inoltre il Piano sarà oggetto di specifiche giornate formative per la popolazione, ancora da calendarizzare, che si svolgeranno tra aprile e maggio. Chiediamo a questo punto la massima collaborazione dei cittadini che dovranno fare la loro parte, partecipando attivamente agli incontri”.

Il Piano comunale di protezione civile suddivide il territorio comunale di Gaiole in Chianti in aree di attesa, ovvero in piccoli nuclei di raccolta della popolazione, tutti mappati e individuati sulla base delle caratteristiche  geomorfologiche (tipo di terreno, facile accessibilità, sicurezza).  E’ importante che ogni cittadino sappia qual è l’area di attesa più vicina alla propria abitazione e in quali circostanze è richiesto di raggiungere questi punti di raccolta. Il Piano indica altre informazioni utili alla popolazione, come le procedure previste per ogni tipologia di rischio, la spiegazione dei diversi livelli di criticità delle allerta meteo e i relativi comportamenti da tenere; suggerisce il kit di emergenza da tenere in casa e  indica tutti i numeri utili del soccorso.

 

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due