Home Cronaca Il MEF si prepara all’uscita da MPS
titolo ancora giù
0

Il MEF si prepara all’uscita da MPS

0
0

Il Ministero dell’economia e delle finanze dovrebbe uscire dalla banca entro la fine del 2019.

Secondo quanto riportato da Milano Finanza la pratica relativa alla banca senese è stata presa in esame dal Tesoro. Entro la fine del 2019, il Ministero (azionista di maggioranza con il 70%) dovrebbe uscire dalla banca in seguito agli accordi che erano stati presi in occasione del salvataggio.

Probabile anche una proroga di sei mesi visto il cambiamento in atto ai vertici delle istituzioni europee. In questo caso la scadenza sarebbe spostata a giugno 2020. Entro questa data il Tesoro dovrebbe indicare le modalità che porteranno alla privatizzazione e il calendario di uscita. MF ribadeisce inoltre che le strade percorribili sono solamente tre: un’asta pubblica, una sequenza di accellerated bookbuilding (stimato da due a quattro) o l’aggregazione con un’altra banca. In quest’ultimo caso i candidati più accreditati al matrimonio con la banca senese sono quelli di dimensioni medie come Banco Bpm, Ubi Banca e Bper.

Non è certo l’intervento delle due banche maggiori, Intesa Sanpaolo e Unicredit e sembra altamente improbabile anche un possibile interesse da parte di istituti stranieri.